Governo, nervi tesi tra Salvini e Di Maio. Da Mattarella ultima chance

Niente accordo sul nome del premier, divergenze su alcuni temi del programma. M5s e Lega chiedono a Mattarella altro tempo e il Capo dello Stato glielo concede. “Qualche giorno”, dicono Di Maio e Salvini dopo colloqui separati al Quirinale. “Premier? Non facciamo nomi”, spiega il leader M5s. Mentre il segretario della Lega sottolinea che il governo “parte se può fare le cose”. Tramonta invece l’idea di un premier terzo non politico, per cui si erano fatti i nomi di Giulio Sapelli e Giuseppe Conte.

Di Maio resta ottimista: “Serve più tempo” – “Siamo consapevoli delle scadenze internazionali ma chiediamo qualche altro giorno perché si sta scrivendo un programma di governo per 5 anni”, afferma Di Maio che mostra, comunque, un certo ottimismo nonostante la fumata nera di oggi: “In fondo è solo la prima consultazione che facciamo dopo l’intesa”.

Ma Salvini ammette: “Visioni distanti” – Più dure le parole di Salvini. Il leader della Lega parla di “visioni diverse o distanti” su giustizia, infrastrutture, rilancia la necessità di ridiscutere i trattati europei e pretende “mano libera sui migranti”. “Se non siamo in grado di fare quello che ci chiedono gli italiani non cominciamo neanche e ci salutiamo”, è il messaggio di Salvini, che torna a evocare le urne: “Se dessi retta ai sondaggi sarei il primo a dire andiamo al voto”.

Lega e M5s d’accordo sul non fare i nomi della squadra – Entrambi, invece, lasciano da parte la questione della squadra. “Nomi pubblicamente non li facciamo”, spiega Di Maio. “Non questioniamo sui nomi”, gli fa eco Salvini. Ma il nodo c’è, eccome. La ricerca del premier terzo, finora, non dà frutti, le chance dell’economista Giulio Sapelli – proposto dalla Lega – affondano nel giro di una mattinata né sembra prendere quota l’avvocato Giuseppe Conte, candidato ministro del M5s, unico nome rimasto ancora appeso – a quanto pare – nei colloqui tra M5s-Lega e Quirinale. I due nomi, tra l’altro, sarebbero stati fatti nella giornata di domenica. (fonte tgcom24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *