Crisi di Governo: oggi la direzione del Pd. Renzi: “Alle 19 mi dimetto”

Foto di Stefano Cagelli

Oggi pomeriggio alle 17.30 sapremo quale futuro aspetta l’Italia, se si andrà ad elezioni subito oppure si aspetterà per cambiare la legge elettorale con un Governo “tecnico-politico” allargato, e quale sarà il futuro dei rapporti di forza all’interno del Partito Democratico e tra Matteo Renzi e il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. dopo la débacle al referendum costituzionale di domenica 4 dicembre, con il Si che nella regione guidata dall’ex sindaco di Salerno ha preso poco più del 30 per cento contro il 60 del No.

Voto invernale. Sulla direzione del Pd, convocata nella sede romana del partito a Roma in via Sant’Andrea delle Fratte, ci sono gli occhi di tutti gli schieramenti politici, in primis quelli che chiedono che si vada al voto subito, un’ipotesi avanzata e sostenuta dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano – che vorrebbe andare alle urne tra febbraio e marzo 2017 – alla quale si è agganciata con forza tutto il Movimento 5 Stelle, dopo un tentativo iniziale molto timido di Beppe Grillo di buttarsi avanti offrendo il suo Movimento per la formazione di un Governo di “larghe intese”. In queste ore è partito il tam-tam sociali da parte di tutti i parlamentari grillini, trainati da Alessandro Di Battista e dal vice presidente della Camera dei Deputati, Luigi Di Maio.

Il post di Luigi Di Maio. Fonte Facebook.

Il post di Luigi Di Maio. Fonte Facebook.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi (D) a Salerno con il candidato alla regione Campania Vincenzo De Luca , 22 maggio 2015. ANSA / CIRO FUSCO

Foto ANSA / CIRO FUSCO

La resa dei conti con De Luca. In Campania l’attesa è tutta per il possibile intervento che Vincenzo De Luca potrebbe fare alla direzione di oggi pomeriggio. Ieri, c’era stato un summit tra De Luca e la maggioranza per fare l’analisi del voto. E, nonostante i toni pacati, sembra sia già partito il “giro di vite” nei confronti di consiglieri regionali, assessori comunali e regionali, componenti di società partecipate, le cui teste potrebbero saltare.

RENZI: “MI DIMETTO”. “Alle 19 le dimissioni formali”. Con un tweet il presidente del Consiglio ha annunciato che dopo la direzione del Pd delle 17.30 salirà al Quirinale per formalizzare le sue dimissioni dopo aver approvato la Legge di Bilancio. Non ci sarà quindi nessun dibattito all’interno della direzione nazionale dove parlerà soltanto Renzi. L’analisi del voto slitta ad un momento successivo. Rinviato, dunque, per ora il confronto con il governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

tweet-renzi-piu-mezzogiorno

RENZI SU FB: “CIAO A TUTTI! ORA TOCCA AI PARTITI DECIDERE COSA FARE”
Il saluto di Renzi sulla sua pagina Facebook.

Il saluto di Renzi sulla sua pagina Facebook.

Stasera alle 19 formalizzo le mie dimissioni. Il Presidente della Repubblica farà le consultazioni. Toccherà ai gruppi parlamentari decidere che cosa fare. Non sono io a decidere ma devono essere i partiti – tutti i partiti – ad assumersi le proprie responsabilità“. Lo scrive nella E-news pubblicata poco fa sul suo profilo Facebook, il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Tra pochi minuti la direzione nazionale del Pd.

 

Mattia Carpinelli
Mattia Carpinelli
Nato a Salerno, giornalista pubblicista dal 2008, collabora - ed ha collaborato - con diverse testate locali (La Città di Salerno, Il Mattino-Salerno, Radio Alfa) occupandosi di cronaca, politica, ambiente, sanità, lavoro. Ascolta tanta musica che nessuno conosce e qualche volta riesce anche a finire dei libri comprati mesi prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *