Il pomodoro San Marzano Dop festeggia i suoi primi 20 anni

Il Pomodoro San Marzano dell’Agro Sarnese Nocerino Dop festeggia i suoi primi 20 anni. Il re delle tavole di tutta Italia e protagonista assoluto in termini economici nell’export agroalimentare italiano sarà protagonista oggi in un evento completamente dedicato ad uno dei prodotti migliori del territorio meridionale. Il Consorzio di Tutela del Pomodoro S. Marzano dell’Agro Sarnese Nocerino D.O.P. e la Proloco di San Marzano sul Sarno hanno infatti organizzato una giornata di dibattiti, confronti e degustazioni per festeggiare i venti anni dal riconoscimento della D.O.P. del celebre pomodoro. L’evento è in corso da stamane a San Marzano sul Sarno, presso Palazzo Celentano, in via Filippo Turati.

Il programma dell’evento.
In programma, in mattinata, la Tavola rotonda “Il Sapore di una terra fertile: unicità e bontà del Pomodoro San Marzano” mentre nel pomeriggio si avrà un momento di riflessione sul tema “Ripercorrendo la storia: testimoni del percorso di riconoscimento della D.O.P”, con inizio previsto alle ore 16.
Alle 14.00 un simpatico intermezzo con Show Cooking e light lunch, grazie alla presenza dei cuochi dei Comuni dell’area D.O.P. Interveranno ai lavori, tra gli altri: Tommaso Romano, Presidente del Consorzio di Tutela del Pomodoro S. Marzano dell’Agro Sarnese Nocerino D.O.P. e Consigliere Fedagri – Confcooperative Campania, Cosimo Annunziata, sindaco del Comune di San Marzano sul Sarno, Antonio Giordano, Direttore Sbarro Oncology Institute Philadelphia University,Corrado Martinangelo, Referente on. Paolo De Castro per le Politiche agroalimentari Italia Ue, Francesco Alfieri, Consigliere delegato Agricoltura Regione Campania.

Le azioni e la mission del consorzio. Il Consorzio S. Marzano partendo da queste premesse, svolge un’azione complessiva di sviluppo economico e di valorizzazione del territorio di riferimento, coinvolgendo tutti gli attori economici, istituzionali e sociali presenti nell’area di coltivazione e trasformazione di questo prodotto. Gli obiettivi nell’agenda operativa del consorzio  sono essenzialmente lo svolgere tutte le attività e i compiti attribuiti ai Consorzi di tutela dalla legislazione Comunitaria, Nazionale, Regionale in materia, provvedere alla tenuta degli albi relativi ai produttori e trasformatori del prodotto che possono fregiarsi del marchio DOP, promuovere ed attuare un’adeguata politica di concentrazione dell’offerta, sviluppare e diffondere il miglioramento delle tecniche di coltivazione, il miglioramento della redditività economica dei produttori agricoli, promuovere il miglioramento genetico e provvedere alla salvaguardia ed alla conservazione del germoplasma degli ecotipi di pomodoro autoctoni, nonché alla loro selezione, compiere tutte le iniziative tendenti al perfezionamento ed al miglioramento del processo di trasformazione agro-industriale del prodotto. In particolare il Consorzio, per garantire i consumatori, sta dedicando particolare attenzione a tutte le procedure di controllo partendo dai semi, alle piantine, al sistema di coltivazione e di trasformazione per finire alle analisi di laboratorio e vigilerà affinché sul mercato siano immesse solo confezioni di Pomodoro S. Marzano numerate e certificate da Agroqualità, l’Istituto di certificazione designato dal Ministero delle Politiche Agricole

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *