Campania Libera, l’ex premier Renzi prepara l’editto anti De Luca

Renzi-DeLuca

Le parole di Vincenzo De Luca sono arrivate a destinazione. Colpendo nel segno. E così la nascita di Campania Libera come contenitore politico – come lo ha lui stesso definito – giunge sul tavolo di Matteo Renzi. Che non ha accolto bene la notizia del riposizionamento di De Luca. Anzi, ha immediatamente chiamato a raccolta i suoi, preannunciando ulteriori novità sull’argomento.

Gli 007 di Renzi ed il dossier su De Luca. Al teatro Gelsomino erano presenti – confusi tra la folla – anche due “inviati speciali”. Si tratta di due dirigenti di partito che hanno avuto il compito di relazionare sull’andamento del convegno di ieri ad Afragola, non solo il segretario regionale Assunta Tartaglione ma anche lo staff politico del Nazareno. Alla fine del convegno, a bocce ferme, gli agenti renziani hanno confezionato diverse mail ed anche alcuni aggiornamenti su Whatsapp, un vero e proprio dossier con le parole del governatore ma anche con alcuni spunti di ambiente, soprattutto l’annotazione dei presenti.

Linea dura contro chi si “tiene fuori” dal Pd. Il concetto di partito da anime morte, composto di “gente che se ne fotte della gente comune” e di “personaggi in cerca di carriere facili” è andato di traverso al segretario nazionale. Non è la prima volta che De Luca si lascia andare ad uno slang folkloristico rispetto ai vertici del partito e non è la prima volta che Renzi ha dovuto darsi un pizzico sullo stomaco. Ma stavolta è diverso. Stavolta l’ex premier non ci sta a calare la testa, ma rilancia. E lo fa in modo duro. Secondo indiscrezioni provenienti da Roma, il leader nazionale del partito democratico avrebbe confidato ai suoi collaboratori che è giunta l’ora di fare piazza pulita dei notabili che hanno contribuito alle recenti sconfitte elettorali, una su tutte il referendum di dicembre. Sarebbe pronto un vero e proprio editto contro De Luca e contro chiunque si ritenga fuori dal Pd. Nel pomeriggio di oggi dovrebbe tenersi un’ulteriore summit politico al Nazareno e tutto lascia pensare che l’argomento Campania Libera sia ancora all’ordine del giorno.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *