Ikea Baronissi ospita il tour “Green Generation”: si cercano idee

Sostenibilità, giovani e lavoro. Sono queste le tre parole chiave che caratterizzeranno un evento unico nel suo genere, in programma domani 26 gennaio alle ore 18 presso lo store IKEA di Baronissi. L’azienda, leader mondiale nel settore dell’arredamento, ospiterà presso la propria area ristorante il quinto Happy Green Hour del progetto Green Generation (www.giovanigreen.it), invitando i giovani della provincia di Salerno a scoprire come la Responsabilità Sociale di Impresa e la Sostenibilità portano a benefici occupazionali rilevanti per i nostri territori.

Occasione di lavoro per tanti giovani salernitani. IKEA e Green Generation hanno organizzato per l’occasione un Career Day durante il quale saranno raccolti i curriculum dei giovani presenti che potranno anche presentarsi all’azienda che valuterà competenze e attitudine. Dopo i saluti iniziali tenuti da Daniel Vinci, Customer Relations Manager di IKEA Salerno e da Attilio Palumbo, responsabile del progetto Green Generation, sarà il turno dell’ospite d’onore dell’Happy Green Hour: Stefano Brown, Sustainability Manager di IKEA Italia. Come per gli scorsi aperitivi di Green Generation, l’ambiente sarà molto informale e si darà spazio ai giovani per avviare un confronto su idee e nuove progettualità utili al territorio. Inoltre, il progetto Green Generation, finanziato dal Consiglio dei Ministri, mette a disposizione un aperitivo gratuito per ciascuno dei 50 giovani che si registreranno all’evento attraverso il sito web www.giovanigreen.it.

Cos’è il progetto Green Generation. E’ un progetto finanziato dal Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, nell’ambito del Piano Azione Coesione 2014. L’obiettivo delle attività che porta avanti il progetto è quello di favorire l’ingresso dei giovani della Provincia di Salerno nel mondo del lavoro, attraverso le opportunità offerte dall’acquisizione di competenze nelle materie della green economy. Il progetto è promosso da un partenariato composto dall’Associazione Cavacon, dal Comune di Cava de’ Tirreni, dall’Associazione Costruttori Salernitani, dall’Ente Scuola Edile e dall’Associazione Liceando.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *