Ilva: il governatore Emiliano chiede il riesame dell’autorizzazione ambientale

Il governatore pugliese Michele Emiliano

Riesaminare l’autorizzazione integrata ambientale per lo stabilimento siderurgico dell’Ilva a Taranto. Questa la richiesta avanzata dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano al ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti. A giudizio del governatore pugliese, infatti, il “Piano delle misure e delle attività di tutela ambientale e sanitaria” non sarebbe conforme alle direttive comunitarie sulle emissioni e non risulterebbe supportato da valutazioni di risk assessment che definiscano il livello di rischio per la salute umana e la tutela dell’ambiente. Quanto basta, dunque, per spingere la Regione a chiedere la revisione dell’aia.

La decarbonizzazione – La richiesta di riesame dell’aia è solo uno dei capitoli del corposo dossier Ilva. Entro la prima decade di febbraio sono attese, infatti, le offerte di acquisto del polo siderurgico pugliese, offerte che per la Regione Puglia dovrebbero prevedere la decarbonizzazione degli impianti. A questo proposito il governatore Emiliano ha scritto una lettera al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, sollecitando il governo ad inserire la clausola decarbonizzazione tra gli elementi vincolanti da valutare in vista della cessione dell’Ilva. Ridurre l’utilizzo del carbone nel ciclo produttivo del polo siderurgico è una priorità per l’amministrazione regionale. Tanto che Emiliano nella sua lettera al presidente del Consiglio sottolinea come qualora non sia possibile inserire ora la clausola decarbonizzazione “l’opzione dovrà essere richiesta dagli acquirenti in sede di riesame dell’autorizzazione Aia del 2012”.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *