Alta Velocità, la Regione Campania ottiene il taglio degli aumenti

Aumenti degli abbonamenti per i pendolari che utilizzano l’alta velocità “congelati” del 50% fino al prossimo mese di giugno. Questa la proposta avanzata da Trenitalia nel corso della riunione convocata dalla Regione Campania per affrontare il delicato tema dell’aumento delle tariffe per i pendolari, rincari decisi nei giorni scorsi da Trenitalia. Al vertice convocato dal vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, in qualità di coordinatore della Commissione Infrastrutture Mobilità e Governo del territorio, hanno preso parte anche l’assessore alla Mobilità della Regione Piemonte, Francesco Balocco e l’assessore ai Trasporti della Regione Liguria, Giovanni Berrino.

Gli aumenti – Per Trenitalia la decisione di aumentare il costo degli abbonamenti –aumento del 35% per l’abbonamento settimanale- per i pendolari che utilizzano l’alta velocità è basata sulla necessità di rendere economicamente sostenibile per l’azienda il servizio. E questo, sostiene Trenitalia, anche nell’ottica di garantire i livelli di qualità del servizio per i viaggiatori non pendolari. Gli aumenti, tuttavia, sono stati giudicati eccessivi dalle Regioni, tanto da avviare una trattativa diretta con l’azienda. In prima fila la Regione Campania, secondo cui non è possibile un approccio al tema in un’ottica solamente economica. Di qui la decisione di procedere ad un confronto diretto con Trenitalia. Respinta la proposta avanzata dalle Regioni di un congelamento totale degli aumenti fino al mese di giugno, fidando anche sugli esiti del tavolo tecnico che il Ministero dei Trasporti intende convocare sul tema, Trenitalia ha messo sul tavolo il dimezzamento degli stessi. Fino a giugno, dunque, taglio del cinquanta per cento degli aumenti per i servizi di abbonamento mensile e mensile lunedì/venerdì, mantenendo, in ogni caso, le riduzioni per i servizi di abbonamento del tipo fascia oraria 9.00-17.00. Tale riduzione, ad esempio, limiterebbe al 10% l’incremento delle previgenti tariffe, per gli abbonamenti lunedì/venerdì.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *