Turismo, operatori cinesi pronti ad investire nel Mezzogiorno

La delegazione cinese alla Stazione Marittima di Salerno

Creare nuovi flussi turistici dalla Cina verso le regioni del Mezzogiorno: questo l’obiettivo del China International Travel Service, il primo tour operator (sotto controllo statale) del gigante asiatico. E proprio al fine di individuare mete ed itinerari per i turisti cinesi -e soprattutto costruire sinergie imprenditoriali per dare concretezza al progetto- una delegazione del Cits di Pechino è impegnata in questi giorni in un tour che la porterà dalla Campania alla Sicilia, passando per Basilicata e Puglia.

Incontro con gli operatori – Ieri l’arrivo a Napoli ed oggi prima tornata di incontri a Salerno. Dopo aver visitato la stazione marittima “firmata” da Zaha Hadid la delegazione cinese, guidata dal general manager Zhang Chunlei, ha

Orazio De Nigris e Zhang Chunlei

Orazio De Nigris e Zhang Chunlei

incontrato il ceo di Salerno Stazione Marittma, l’avvocato Orazio De Nigris, ed alcuni imprenditori del settore. Nel corso del colloquio –una prima presa di contatto formale- i rappresentanti del Cits hanno manifestato esigenze ed aspettative in vista dell’inserimento di nuove mete, nelle regioni del Mezzogiorno, nei tour destinati ai turisti cinesi. Particolare attenzione è riservata non solo alle località d’arte, quanto ai siti di produzione delle eccellenze eno-gastronomiche del made in Italy. Il settore, infatti, nel corso di questi ultimi anni ha conosciuto un vero e proprio boom in Cina. Il tour della delegazione del China International Travel Service è proseguito nel pomeriggio in costiera amalfitana, mentre nella giornata di domani interesserà le isole del Golfo di Napoli. Poi la partenza verso la Sicilia, con tappe a Matera e in un paio di centri pugliesi.

Le prospettive – Ad accompagnare la delegazione proveniente da Pechino uno staff di professionisti campani, impegnati nell’azione di sostegno a quella che potrebbe rivelarsi una delle più importanti azioni di promozione territoriale degli ultimi anni. L’interesse manifestato dal Cits per le regioni del Mezzogiorno è, infatti, corroborato da un piano di investimento decisamente “robusto”, così come è prassi cinese. Del resto i numeri crescenti dei flussi turistici provenienti dalla Cina lasciano bene intendere quale opportunità rappresenti per il territorio la definizione di un’intesa con il principale tour operator del grande paese asiatico.

 

 

 

 

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *