Porto di Salerno, il Comune convoca con urgenza l’authority unica

Il porto di Salerno

Acque agitate per lo scalo commerciale di Salerno. Le recenti polemiche sull’attuale gestione dell’autorità unica del Mar Tirreno Centrale e le prospettive future tengono alta la tensione tra gli operatori del porto, nonchè lasciano perplessa l’amministrazione comunale di Salerno. Una vicenda che ha vissuto contraddizioni e percorsi a ostacoli la scorsa estate, specie per quanto riguarda la querelle sull’accorpamento delle authority di Napoli e Salerno in un unico organismo direttivo. Ecco perchè ieri pomeriggio, Palazzo Guerra ha voluto emanare una nota stampa per fare chiarezza sullo stato dell’arte.

La nota della giunta Napoli. “L’Amministrazione Comunale rende noto di aver chiesto un incontro urgente al Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Dott. Pietro Spirito, al fine di approfondire alcuni aspetti relativi agli strumenti di pianificazione e condividere le prospettive di sviluppo dello scalo di Salerno, in un’ottica di proficua e virtuosa correttezza istituzionale. Il Comune di Salerno, d’intesa con tutti gli operatori ed i lavoratori del porto di Salerno, intende preservare e migliorare i risultati ottenuti in questi anni dal punto di vista della competitività, dell’efficienza e della crescita dei traffici mercantili e passeggeri. E’ necessario che siano tutti consapevoli della necessità di affrontare la sfida della competizione globale in maniera sinergica e collaborativa rispetto a tutti gli attori istituzionali ed economici del territorio.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *