Addio attese alla fermata del bus: a Potenza arriva Wemapp Social

trasporto-pubblico-potenza-piu-mezzogiorno

Addio interminabili attese alla fermata degli autobus, come anche ad eventuali errori negli orari delle corse. Nel capoluogo lucano arriva Wemapp social, l’applicazione che consentirà di voltare definitivamente pagina e proiettare verso il futuro il trasporto pubblico locale. Ma cos’è Wemapp? È una nuova applicazione che fornirà informazioni logistiche su Potenza, dagli orari del trasporto pubblico urbano alla posizione delle fermate degli autobus, dalla loro posizione dei bus in tempo reale ai tempi di attesa (attraverso Gps installati sui mezzi pubblici), fino alle mappe per raggiungere i diversi luoghi della città, come parcheggi pubblici e luoghi di interesse. L’App potrà essere scaricata gratuitamente dagli store Apple e Android e rappresenta un passo decisivo per l’entrata in funzione del sistema di Infomobilità messo a punto dal Comune.

La conferenza stampa di presentazione di Wemapp a Potenza

La conferenza stampa di presentazione di Wemapp a Potenza

Dal prossimo 4 marzo – annuncia il sindaco Dario De Lucasarà attuato il nuovo piano di “trasporto pubblico locale” e questa iniziativa rientra appunto nel nuovo modello che vogliamo mettere in campo. L’applicazione per smartphone e computer, il sistema di geolocalizzazione gps sui bus urbani, paline informatizzate che consentono ai cittadini di conoscere in tempo reale i tempi di attesa alle fermate. E ancora fermate completamente rinnovate, con nuove pensiline, realizzazione del nuovo sistema di pubblica illuminazione e abbattimento delle barriere architettoniche. Sono queste le tessere dell’articolato mosaico che va a comporre il sistema di trasporto pubblico cittadino per arrivare a una mobilità sempre più ecosostenibile, nella quale poter inserire in futuro anche iniziative come il ‘bike sharing’, per far prevalere sempre più l’utilizzo del mezzo pubblico rispetto a quello dell’auto privata”.

wemapp-piu-mezzogiorno“L’applicazione mobile è stata pensata per affrontare, in modo innovativo e creativo, la sfida di rendere smart le città del territorio di Potenza attraverso e-service integrati, personalizzati e user-oriented”, spiega Giovanni Albano, ingegnere e inventore dell’applicazione. “Abbiamo pensato a un’App che tutti possono usare. Anche i meno avvezzi alla tecnologia. L’applicazione vuole essere anche uno spazio di condivisione e informazione aperto a tutti sulle tematiche cittadine di tipo organizzativo, professionale, sociale ma anche ludico ricreativo. Infatti, mediante le chat pubbliche tutti possono avere un luogo di informazione e discussione diretta. L’app permetterà, inoltre, di conoscere tutto ciò che succede in città, scoprire le attività commerciali, gli eventi in programma e ricevere informazioni di pubblica utilità“.

E ancora, attraverso chat pubbliche (di gruppo nelle quali l’utente potrà ricevere contenuti, anche multimediali, e condividerli e direct information) l’app consentirà, di fornire informazioni in tempo reale e rispondere a richieste specifiche dei cittadini. Per i non amministratori non è possibile scrivere o inviare contenuti di qualsiasi genere, mentre gli amministratori della chat scrivendo invieranno una notifica a tutti gli utenti presenti, anche migliaia contemporaneamente. “A queste ultime – conclude il sindaco di Potenza – sarà delegato il compito di fornire informazioni in tempo reale di diverso genere, dalla chiusura delle scuole alle ordinanze attinenti alla viabilità, dal commercio all’ambiente, e così via”.

 

Ivana Infantino
Ivana Infantino
Giornalista professionista, da freelance collabora con Il Mattino e la Gazzetta del Mezzogiorno. Da addetto stampa alla Provincia di Potenza (2001-2010), tra le altre cose, ha curato diverse pubblicazioni per conto dell' ente. Fra le testate con cui ha collaborato anche Consiglio Informa (agenzia) e Mondo Basilicata (rivista).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *