Salerno, via ai corsi di formazione politica per “consigliere comunale”

salernomanonsolo

Non sarà un’avventura! Prendendo in prestito – e chiedendo venia a Lucio Battisti – una delle sue più celebri hit degli anni ’70, quello che in molti avevano pronosticato come il vano tentativo di “sopravvivere” alla bocciatura politica delle ultime amministrative di giugno, è invece una realtà Ci riferiamo al “laboratorio-movimento” nato per volontà di un gruppo di ex amministratori pubblici del Comune di Salerno che continua a sfornare iniziative e momenti di dibattito che fanno discutere in città.

La novità. Il movimento politico «Salerno… ma non solo» lancia il primo corso di formazione per aspiranti consiglieri comunali: i tutor saranno ex amministratori in rappresentanza di vari partiti politici. Non era solo un esperimento dettato dalla rabbia del momento e legato essenzialmente al tentativo di continuare a fare politica nonostante la bocciatura alle ultime elezioni amministrative di giugno. Il gruppo degli ex consiglieri e assessori – presieduto da Marco Petillo e composto da Nino Criscuolo, Luciano Provenza, Camillo Amodio, Pasquale Criscito, Augusto De Pascale, Salvatore Telese e Raffaele Della Valle – dopo aver partecipato alla campagna referendaria con una serie di incontri di approfondimento, aperti a tutta la cittadinanza, ci riprova, alzando l’asticella. Stavolta il tema degli incontri sarà essenzialmente quello del ruolo del consigliere comunale come primo interlocutore diretto di una comunità. Non un semplice convegno su di un argomento poco trattato, bensì un vero e proprio corso di formazione rivolto in particolare ai giovani che vogliono cimentarsi nell’agone politico. Il primo incontro si terrà il prossimo 10 marzo presso la sede associativa in corso Garibaldi 8 ed al convegno interverranno due ex amministratori locali, la cui identità è ancora coperta dal riserbo. “Esperienze a confronto, il ruolo del consigliere comunale a Salerno”, questa la traccia della prima riunione.

Le parole del presidente Petillo. “Abbiamo invitato consiglieri comunali di spessore – ricorda il presidente dell’associazione Marco Petillo – e anche abbastanza critici rispetto alle passati ed all’attuale gestione politica di Palazzo di Città. Il nostro intento resta quello di generare un sano dibattito in città sulla funzione fondamentale che svolgono i consiglieri comunali, prime sentinelle di ogni comunità. Non sveliamo i nomi dei tutor per creare quella giusta attesa per l’evento, che siamo certi farà discutere”. Attraverso i propri canali social, il movimento politico «Salerno… ma non solo» ha iniziato a diffondere la notizia dell’appuntamento del 10 marzo, confidando in una partecipazione massiccia di cittadini, come già accaduto in occasione del dibattito sul quesito oggetto del referendum costituzionale dello scorso dicembre.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *