Salerno, un ex ministro ed un sindaco al corso di formazione per “consigliere comunale”

salernomanonsolo

Il movimento politico “Salerno… ma non solo” di Salerno fa le cose in grande. Il gruppo degli ex amministratori comunali, nato a fine 2016, dopo aver offerto un percorso di approfondimento sul quesito referendario di dicembre scorso, ha programmato un ciclo di incontri equivalenti ad un vero e proprio corso di formazione politica per consigliere comunale. Al primo incontro, che si terrà venerdì 10 marzo alle ore 18.30, presso la sede associativa ubicata in corso Garibaldi 8 a Salerno, interverranno l’ex ministro per le aree urbane Carmelo Conte, l’ex sindaco di Salerno Aniello Salzano, il filosofo Giuseppe Cacciatore, l’ex assessore della giunta Giordano Roberto Radetich e l’ex consigliere provinciale Enzo Farace.

Aperta la discussione in città. Il gruppo degli ex consiglieri e assessori – presieduto da Marco Petillo e composto da Nino Criscuolo, Luciano Provenza, Camillo Amodio, Pasquale Criscito, Augusto De Pascale, Salvatore Telese e Raffaele Della Valle – parte dunque con una nuova iniziativa che sicuramente farà discutere in città, anche in relazione all’attuale momento politico, che registra contemporaneamente la grande crisi del partito democratico ed i fermenti di tutti i partiti politici in vista delle prossime elezioni previste nel 2018. Per il primo incontro di venerdì prossimo si prevede una grossa partecipazione di cittadini e di addetti ai lavori, anche perchè – dicono i bene informati – il gruppo dell’associazione “Salerno ma non solo” potrebbe rientrare in gioco, dato l’interesse che lo stesso sta suscitando non solo sul versante deluchiano ma anche in altre aree politiche.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *