Salerno, “Democratici e Progressisti” sarà alternativa al deluchismo?

Fonte: avvenire.it

Fonte: avvenire.it

Non avversari, ma alternativi al Pd ed a Vincenzo De Luca: i «Democratici e Progressisti» lanciano il coordinamento provinciale con un massiccio tesseramento e punzecchiano la giunta d Enzo Napoli. I «ribelli salernitani» del partito democratico si sono ritrovati questo pomeriggio presso la sede dell’associazione Davvero Ecologia e Diritti a Mercatello per la prima riunione ufficiale del coordinamento provinciale.

Adesioni a Salerno e nel resto della provincia. Dp si presenta all’elettorato salernitano con una vera e propria campagna acquisti che permette al neonato partito, capeggiato a livello nazionale dal governatore della Toscana Enrico Rossi e dal deputato Roberto Speranza, di disporre già di un bacino di consenso notevole. Partendo dalla città capoluogo. A Salerno, infatti, è pronto a nascere il gruppo consiliare dei Democratici e Progressisti, grazie alle adesioni immediate dei consiglieri comunali Antonio Carbonato e Peppe Ventura, nonchè dell’assessore alle politiche giovanili Mariarita Giordano. Venerdì mattina, alle ore 10, presso la sede del gruppo Davvero Verdi si terrà la conferenza stampa che sancirà il passaggio ufficiale dei tre esponenti di maggioranza, alla presenza del deputato salernitano Michele Ragosta. In città, inoltre, stanno già lavorando Franco Massimo Lanocita e Andrea De Simone, oltre all’ex assessore all’ambiente Gerardo Calabrese.

Alternativi al deluchismo al Comune. E restando in tema, proprio dalla riunione di ieri pomeriggio, è partito un primo messaggio politico di Dp alla giunta Napoli. «Noi di Democratici e Progressisti – ha affermato l’ex assessore della giunta Giordano Roberto Radetich – non siamo deluchiani ma siamo al tempo stesso fedeli al programma che abbiamo sottoscritto alle ultime elezioni amministrative. Dunque andremo avanti per la nostra strada e nelle prossime settimane chiederemo una verificia di maggioranza a Palazzo Guerra per capire lo stato di attuazione del programma politico». Per dirla in soldoni, restiamo in maggioranza, ma con i debiti distinguo e senza alcun legame con le scelte del governatore della Campania. Rumors provenienti dal Comune di Salerno confermano inoltre il corteggiamento serrato nei confronti di altri due consiglieri comunali e di un assessore, che potrebbero cambiare casacca anche nelle prossime ore.

Gennaro Mucciolo e Conte jr già in squadra. Ma la campagna acquisti di Dp non si ferma a Salerno. A Castel San Lorenzo hanno aderito l’ex vicepresidente del consiglio regionale della Campania Gennaro Mucciolo, insieme al figlio Pasquale. In quel di Mercato San Severino, l’ex consigliere provinciale Enzo Farace è già al lavoro in vista delle prossime amministrative, mentre a Nocera Inferiore Dp correrà da sola con Antonio Iannello. Altra adesione di peso è quella di Federico Conte, figlio dell’ex ministro per le aree urbane Carmelo Conte, mentre a Fisciano hanno già sottoscritto la tessera i consglieri comunali Landi e Gioia. Oggi a Scafati nascerà ufficialmente il locale circolo politico, mentre domenica a Pagani ci sarà una riunione operativa con Vincenzo Calabrese e Antonio Zito. Per il 24 marzo, ,al Polo Nautico di Salerno è prevista infine la prima ufficiale di un esponente nazionale di Dp, ossia il deputato Davide Zoggia.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *