De Luca: “Per uscire dalla crisi ci vogliono 200mila assunzioni nella p.a.”

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca

Torna a cavalcare un suo progetto e lo fa davanti ai giovani professionisti di Salerno. Il governatore della Campania Vincenzo De Luca, nel corso di un convegno svoltosi ieri sera a Palazzo di Città a Salerno, ha nuovamente puntato l’attenzione sulla necessità di uscire dalla crisi economica nazionale attraverso un’iniezione di fiducia. “Prendiamo 200mila giovani del Mezzogiorno e garantiamo loro uno stipendio da 900 euro al mese, immettendoli nel sistema della pubblica amministrazione. I fondi? Si possono recuperare tagliando del 10% i trasferimenti statali alle imprese che ogni anno ammontano a 30 miliardi di euro. Con quei 3 miliardi di euro destinati agli under 35 diplomati e laureati del Sud potremmo davvero fare una rivoluzione”.

Il tema dell’uso dei fondi europei per la formazione professionale e le startup dei giovani professionisti.  “Abbiamo fatto una scelta molto innovativa. In genere quando si parla di aiuto alle imprese si pensa sempre a industrie, fabbriche, imprese manifatturiere, non si pensa mai ai giovani professionisti, agli studi professionali che sono piccole imprese. Abbiamo deciso di stanziare una ventina di milioni, un primo bando di 17 milioni per dare una mano a giovani che vogliono realizzare uno studio professionale, acquistare tecnologie”. A dirlo il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine del convegno “Fondi europei per i liberi professionisti. I bandi regionali: contenuti, destinatari, modalità di partecipazione” tenutosi ieri sera a Palazzo di Città, a Salerno. “Il bando – rimarca il presidente – prevede anche la possibilità di fare corsi di formazione. Prevediamo di rinnovare questo bando perché dalle prime sensazioni, abbiamo inteso che ci sarà una grande richiesta di sostegno. Se sarà così e se si esauriranno queste risorse, noi raddoppieremo le risorse per un altro bando per i giovani professionisti. Credo che sia una bella misura. È chiaro che i professionisti vivono del rilancio economico generale della regione Campania, quindi il problema è rilanciare l’economia. Da questo deriveranno centinaia, migliaia di posti di lavoro per giovani tecnici, avvocati, commercialisti. Si tratta di una grande opportunità”. Alla manifestazione sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, i presidenti degli ordini professionali degli Architetti, degli Ingegneri, dei Medici e Odontoiatri, dei dottori Commercialisti e degli Avvocati, rispettivamente Maria Gabriella Alfano, Michele Brigante, Giovanni D’Angelo,Salvatore Giordano, Americo Montera, l’avvocato Maria Grazia Montera, il presidente Commissione Bilancio della Regione Campania, Franco Picarone e l’assessore regionale alla Formazione, Chiara Marciani.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *