Delrio: “Soluzioni alternative se Alitalia lascia Reggio Calabria”

Alitalia-aeroporto- trasporti

Una “soluzione alternativa” per l’aeroporto di Reggio Calabria all’indomani della decisione di Alitalia di interrompere, a fine marzo, i voli dallo scalo calabrese. A mettere in campo questa possibilità è il ministro dei Trasporti Graziano Delrio che, tuttavia, non ha fornito ulteriori dettagli su chi possa sostituire Alitalia all’interno dell’aeroporto calabrese. “Da più di un anno –ha detto Delrio intervenendo alla Camera dei Deputati- convoco riunioni e con successo sono riuscito a mantenere per un anno al tavolo Alitalia, stiamo lavorando al fianco delle Regioni che devono essere protagoniste. Vi sono le misure europee e tutte le condizioni per rilanciare lo scalo di Reggio Calabria, sappiamo che Alitalia purtroppo ha deciso di interrompere i voli, ma  stiamo lavorando per trovare soluzioni alternative”.

Le mosse della Regione – Intanto resta ancora uno spiraglio di trattativa con Alitalia. A tentare di percorrere questa strada il presidente della Regione Calabria Mario Oliviero. Il governatore ha inviato una lettera all’amministratore delegato della compagnia aerea Cramer Ball per evidenziare, ancora una volta, la disponibilità dell’amministrazione regionale ad un confronto con Alitalia al fine di salvaguardare i collegamenti di linea in essere presso l’aeroporto reggino. Oliviero dopo aver preso atto della disponibilità manifestata nella lettera inviata da Ball “a proseguire le operazioni a fronte di un forte coinvolgimento istituzionale nella ricerca di misure idonee a garantire la continuità dei voli”, ha espresso l’auspicio che tale disponibilità “sia reale e possa condurre ad un rapido ripensamento di Alitalia sulla decisione già annunciata di annullamento dell’operatività dei voli nello scalo dello Stretto”. Il presidente Oliviero ha ribadito la disponibilità della Regione a mettere in campo “iniziative in grado di dare una risposta anche ai problemi sollevati da Alitalia. La predisposizione di un apposito bando, preceduto da una manifestazione di interesse va in questa direzione”.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *