Trasporto pubblico locale: investimenti per sette miliardi

I nuovi bus di Sita Sud

Un piano straordinario d’investimento destinato a migliorare la qualità del servizio di trasporto pubblico locale, attraverso il rinnovo del parco mezzi. Ad annunciare l’ambizioso piano del governo Gentiloni –dal volore complessivo di oltre sette miliardi di euro- è il ministro dei Trasporti Graziano Delrio. “Il governo –ha detto il ministro- ha messo in campo il più  grande programma di rinnovo dei mezzi rotabili del trasporto pubblico mai effettuato prima nella storia d’Italia. L’attenzione va soprattutto ai pendolari, al trasporto pubblico locale che è il vero punto su cui il nostro Paese è debole”.

Il programma d’investimento – E’ lo stesso Delrio ad indicare nel dettaglio le priorità ed i tempi di attuazone del piano messo a punto dal governo. “Nei prossimi tre anni –ha spiegato il ministro- acquisteremo più di duecento treni nuovi e sostituiremo 10mila autobus. Sarà un investimento senza precedenti nella storia italiana. Saranno a disposizione nei  prossimi tre-quattro anni quasi tre miliardi di euro e complessivamente  oltre sette miliardi per procedere al rinnovo dei mezzi del trasporto  pubblico locale”. Obiettivo offrire ai pendolari, in modo particolare, “più qualità, più efficienza e più servizi dentro il trasporto urbano”. Nelle intenzioni del governo il rinnovo del parco mezzi a servizio del Tpl consentirà anche di avvicinare la realtà italiana a quella degli altri paesi europei in tema di mobilità. “In Italia –ha detto Delrio-, purtroppo, sei passeggeri su dieci usano l’auto per muoversi, a differenza degli altri Paesi europei”.

Le aziende in rosso – Resta, tuttavia, ancora da risolvere il problema rappresentato dal pesante stato di deficit in cui versano numerose aziende di trasporto pubblico locale, i cui bilanci segnano “rosso fisso” ormai da anni. Un tema su cui nei giorni scorsi è intervenuto con fermezza anche il governatore campano Vincenzo De Luca, secondo cui presupposto indispensabile perché possano essere messi in campo progetti di miglioramento dell’offerta di serviti di trasporto pubblico è costituto da “piani credibili” per il risanamento delle aziende del trasporto pubblico locale. L’alternativa, a giudizio del governatore campano, è lo sperpero di risorse pubbliche.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *