Salerno, deluchiani in corsa per le politiche 2018? Ecco l’identikit

consiglio-comunale-salerno

I tempi in politica sono molto più veloci rispetto alla vita reale. Lo sanno bene al Comune di Salerno dove rispetto all’andamento della macchina comunale, sempre più farraginoso e ostaggio di alcune “liturgie” partitiche, c’è chi invece va di corsa. E lo fa pensando già alla prossima scadenza elettorale, quella delle politiche 2018. Non è un mistero – infatti – che alcuni deluchiani, tra assessori e consiglieri, siano in ballo per una possibile candidatura. Solo di servizio? Saranno i numeri a deciderlo e soprattutto il sistema elettorale che il Parlamento italiano dovrà necessariamente partorire entro l’estate.

Deluchiani a caccia di un posto al sole. Se da un lato, una parte dei pretoriani del governatore della Campania Vincenzo De Luca è stanca e col fiato corto, dall’altro c’è sempre lo zoccolo duro dei fedelissimi che continuano a rispettare – alla bulgara – le indicazioni del loro leader. Ed è proprio in questo gruppo di “duri e puri” che si trovano i papabili per una candidatura alle prossime elezioni politiche, in programma per l’inizio del 2018. Dicono i bene informati che a Palazzo di Città – e per l’esattezza nella stanza del sindaco Napoli – i candidati in pectore vadano avanti e indietro, alla ricerca di qualche segnale, di qualche mezza conferma. Anche a denti stretti, visto che dal governatore della Campania nessuno ha potuto sapere nulla. Come di consueto, l’ex sindaco di Salerno mantiene il massimo riserbo sulla lista che è già presente nella sua agenda personale. Il problema al momento è capire se e con quale percentuale Matteo Renzi diventerà il nuovo segretario nazionale del Pd. Dal suo risultato nazionale – e da quello campano e salernitano in particolare – dipenderanno molte cose. Tra queste anche il pacchetto di nomi che De Luca potrà spendere al Nazareno per l’inserimento dei suoi nelle liste dei candidati.

L’identikit dei papabili. Rumors sempre più insistenti danno quasi per certa la presenza ai nastri di partenza di almeno due assessori dell’attuale giunta Napoli. Due deluchiani della prima ora, di quelli con esperienza e fedeltà a prova di bomba. Accanto a loro, sono almeno 5 i consiglieri comunali che stanno sgomitando per poter entrare nelle grazie del governatore. Si tratta di un presidente di commissione, di due new entry eletti lo scorso giugno e di altri due della vecchia guardia. Tra essi, anche una donna.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *