Calabria, dodici milioni di euro per potenziare i collegamenti aerei

Dodici milioni di euro da investire nello sviluppo dei collegamenti aerei da e per la Calabria. A tanto ammontano le risorse destinate dall’amministrazione regionale alle nuove rotte aeroportuali, una misura che, tuttavia, per essere messa in atto necessitava del via libera dell’Unione Europea. Luce verde che è arrivata questa mattina con una nota ufficiale della Commissione europea, che ha autorizzato il regime di aiuto notificato dalla Regione Calabria. I dodici milioni di euro, infatti, sono destinati a vettori aerei intenzionati ad attivare nuovi collegamenti presso gli aeroporti calabresi. L’erogazione dei contributi è vincolata, però, al mantenimento dei collegamenti per i tre anni successivi all’avvio degli stessi.

L’obiettivo – “Il nostro impegno –ha dichiarato il presidente della Regione Mario Oliveriorimane costantemente rivolto allo sviluppo di tutto il sistema aeroportuale calabrese, senza esclusione alcuna. La misura approvata ad agosto in Giunta ed ora autorizzata dalla Commissione europea è un passo importante per rafforzare l’accessibilità alla nostra regione, attraverso un sistema di nuovi collegamenti aerei che consenta di rompere la perifericità e l’isolamento e di fare esprimere pienamente le potenzialità turistiche di una terra che sta progressivamente recuperando la sua forza attrattiva sui mercati nazionali, europei ed internazionali”. Sul tavolo, tuttavia, resta ancora aperto lo spinoso dossier Alitalia. La compagnia aerea, infatti, si è impegnata a mantenere attivi i collegamenti dall’aeroporto di Reggio Calabria –dopo aver annunciato la fine dei voli con il mese di marzo-, ma si tratta tuttavia di una proroga dell’attività su base transitoria. Alitalia manterrà attivi i collegamenti per Roma e Milano fino al prossimo 31 maggio. Con la speranza che fino ad allora si troverà modo per evitare la perdita di sei milioni l’anno per Alitalia: tanto costa, infatti, alla compagnia operare dallo scalo calabrese.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *