Elezioni: amministrative l’11 giugno, ballottaggio il 25. In Campania al voto 89 Comuni

Foto archivio Ansa

Elezioni amministrative: si voterà domenica 11 giugno con eventuale ballottaggio, per in Comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti, fissato il 25 giugno. Sono queste le date scelte dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, per lo svolgimento delle consultazioni elettorali che vedrà al voto i residenti di 1021 Comuni italiani, di cui 153 con popolazione superiore ai 15mila abitanti. Tra questi anche quattro capoluoghi di regione: Palermo, Genova, Catanzaro e L’Aquila.

I Comuni interessati alla consultazione – si precisa in una nota del Viminale – sono 1021, di cui 796 nelle regioni a statuto ordinario e 225 nelle regioni a statuto speciale, dove lo svolgimento delle elezioni è fissato autonomamente, anche in data diversa da quella prevista per le regioni a statuto ordinario. Al voto anche 25 comuni capoluogo di provincia e 858 comuni inferiori ai 15000 abitanti“.

La situazione in Campania – Sono 89 i Comuni della nostra regione che dovranno rinnovare i consigli comunali, di cui 19 con popolazione superiore ai 15mila abitanti. Al voto tutte e cinque le province. Nello specifico, in provincia di Napoli sono 17 Comuni, di cui 12 con popolazione superiore ai 15mila abitanti e quindi dove è più possibile che ricorrerà al secondo turno per l’elezione del sindaco. Si tratta di Acerra, Arzano, Bacoli, Ischia, Melito di Napoli, Pompei, Portici, Pozzuoli, Sant’Antimo, Saviano, Somma Vesuviana e Torre Annunziata. Gli altri Comuni al voto sono: Barano d’Ischia, Lettere, Pimonte, Tufino e Visciano. La provincia con più Comuni al voto è quella di Salerno dove sono 33 le amministrazioni comunali da rinnovare tra cui Agropoli, Capaccio Paestum, Mercato San Severino e Nocera Inferiore che hanno una popolazione superiore ai 15mila abitanti. Gli altri Comuni al voto sono: Acerno, Alfano, Bracigliano, Buccino, Buonabitacolo, Camerota, Castel San Giorgio, Centola, Colliano, Giffoni Sei Casali, Laurito, Magliano Vetere, Montecorice, Palomonte, Petina, Piaggine, Pisciotta, Prignano Cilento, Roccapiemonte, Roscigno, Rutino, Sacco, Sant’Arsenio, Santomenna, Sanza, Sapri, Serre, Stella Cilento e Stio.

La situazione nelle altre province campane – Sono 18 invece i Comuni chiamati al voto in provincia di Caserta di cui tre (Maddaloni, Mondragone e San Felice a Cancello) con popolazione superiore ai 15mila abitanti. Gli altri Comuni sono: Alvignano, Bellona, Calvi Risorta, Dragoni, Falciano del Massico, Gallo Matese, Liberi, Pastorano, Piedimonte Matese, Pietramelara, Portico di Caserta, Recale, San Gregorio Matese, Vairano Portenora e Valle di Maddaloni. Tredici sono i Comuni in provincia di Avellino, tutti con popolazione inferiore ai 15mila abitanti: Atripalda, Baiano, Capriglia Irpina, Chianche, Flumeri, Fontanarosa, Montemarano, Pietradefusi, Pratola di Principato Ultra, Pratola Serra, Santo Stefano al Sole, Sirignano e Solofra. Solo otto i Comuni in provincia di Benevento, anche qui con popolazione inferiore ai 15mila abitanti. Si tratta di Apollosa, Arpaia, Campolattaro, Limatola, Molinara, San Bartolomeo in Galdo, Santa Croce del Sannio e Sassinoro.

Mattia Carpinelli
Mattia Carpinelli
Nato a Salerno, giornalista pubblicista dal 2008, collabora - ed ha collaborato - con diverse testate locali (La Città di Salerno, Il Mattino-Salerno, Radio Alfa) occupandosi di cronaca, politica, ambiente, sanità, lavoro. Ascolta tanta musica che nessuno conosce e qualche volta riesce anche a finire dei libri comprati mesi prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *