Primarie di circolo, Salerno resta “bulgara” e Renzi vola al 93%

Matteo Renzi  fonte: lastampa.it

Matteo Renzi fonte: lastampa.it

Meglio di Firenze. Meglio del dato nazionale. Molto meglio di quanto ci si potesse attendere. L’ex premier Matteo Renzi, in attesa delle primarie di popolo in programma il 30 aprile prossimo, incassa dalle varie sezioni del partito sparse sul territorio nazionale risultati sempre più lusinghieri. Dato a parte – come era nelle previsioni – il rottamatore a Salerno città va oltre ogni immaginazione, superando l’asticella di molti punti percentuali rispetto alle attese e collocandosi al 93.44% dei consensi. La Salerno del Pd dunque torna ad essere “bulgara” e risponde presente all’input del suo leader politico Vincenzo De Luca, che in questo si può presentare a Palazzo Pinti – sede del quartier generale dell’ex segretario nazionale dei dem – con un biglietto da visita di tutto rispetto.

I dati della provincia e della città capoluogo. Secondo una prima proiezione su base provinciale, in 105 sezioni su 117, l’ex presidente del consiglio, che può contare sul supporto del governatore della Campania Vincenzo De Luca, si attesta al 77.34%; il governatore della Puglia Michele Emiliano al 12.41% mentre il ministro della giustizia Andrea Orlando al 9.97%. Ancora più netto il risultato nel capoluogo: Renzi al 93.44% (1317 voti), Emiliano al 4% (66 voti) ed Orlando al 2.5 % (37 voti). Quelle che si sono svolte ieri erano le primarie a cui potevano partecipare soltanto gli iscritti ai circoli del Pd. Il prossimo 30 aprile, invece, vi saranno quelle aperte a tutti i cittadini. L’obiettivo di De Luca è quello di raggiungere l’80% anche nelle consultazioni aperte a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *