Pd, la componente Emiliano diserta la convenzione di Caserta

Il governatore pugliese Michele Emiliano

Cresce la tensione all’interno del Partito Democratico in Campania all’indomani del voto all’interno dei circoli. In particolare sono gli esiti della consultazione interna ai democrat di Caserta a sollevare le proteste della componente che sostiene la candidatura del governatore pugliese Michele Emiliano alla segreteria del Pd. Dopo aver denunciato irregolarità e brogli nei congressi dei circoli il deputato Simone Valiante, coordinatore per la Campania della mozione Emiliano, annuncia la decisione di boicottare la convenzione provinciale di Caserta. “Gli accadimenti degli ultimi giorni in Provincia di Caserta –dichiara Valiante in una nota- non ci consentono di partecipare alla convenzione provinciale di questa sera. Se non ci sono fatti nuovi lasciamo agli altri il compito di approvare una convenzione seriamente viziata da procedure “anomale” ed atteggiamenti di arroganza politica dannosi per tutto il partito democratico. Se ne assumano loro la responsabilità, nella consapevolezza che il trenta aprile ci saranno controlli seri tesi a garantire la regolarità delle operazioni di voto e non faremo sconti a nessuno, per il bene di tanti militanti ed elettori stanchi di capi e capetti e persone che si proclamano difensori della legalità, dimenticando che occorre in casa propria iniziare dalle piccole pratiche quotidiane”.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *