Attentato Stoccolma, spari in altro quartiere. In ansia per gli italiani

I terroristi colpiscono in pieno centro a Stoccolma, ancora una volta con un camion, che è finito contro la folla prima di schiantarsi contro un centro commerciale. Ci sarebbero almeno cinque morti e alcuni feriti. La polizia ha fermato un uomo, sospettato dell’attentato. L’episodio è avvenuto in una delle principali strade commerciali di Stoccolma, secondo quanto riferisce la polizia citata dai media locali. Sono stati sparati dei colpi di arma da fuoco nel luogo dove il camion è piombato sulla folla. Secondo i testimoni, l’autista del camion “indossava un passamontagna” (fonte: Ansa.it)

La conferma della matrice terroristica. Il premier svedese, Stefan Lofven ha detto: “E’ un attacco terroristico”. La polizia ritiene che si tratti di “un attacco deliberato”. Il parlamento svedese è stato chiuso dopo quanto accaduto. Le autorità hanno invitato gli abitanti a evitare di recarsi nel centro della città. Ci sono report di spari in un’altra zona del centro della capitale svedese, a Hotorget. I pedoni sono stati investiti a Drottninggaten. Il camion è stato rubato poco prima dell’attacco. Il mezzo appartiene alla ‘Spendrups’, popolare marca di birra svedese, ed è stato rubato durante il giro di consegne nei ristoranti della città. I responsabili dell’azienda hanno avuto un contatto con l’autista legittimo del mezzo. Secondo quanto riferito dal direttore della comunicazione del birrificio, Maarten Lyth, l’autista “stava scaricando della merce quando qualcuno è saltato dentro il camion ed è scappato”. Lyth, precisando di non essere in grado di dire quante persone abbiano preso possesso del camion, ha detto che l’autista “è illeso ma sotto choc, attualmente è ascoltato dalla polizia”. Nella stessa zona, l’11 dicembre 2010, si verificò un duplice attentato con autobomba: era il primo attentato suicida nei paesi scandinavi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *