Vinitaly 2017, in vetrina la tradizione vinicola del Sannio

Sono 4 le aziende di Confindustria Benevento, eccellenze nella produzione del vino, che parteciperanno, da oggi e fino al 12 aprile alla ventesima edizione del Vinitaly che quest’anno registra una crescita di espositori pari al 30%, provenienti da diversi Paesi. Masseria Venditti, La Fortezza, Cantina del Taburno e Genti delle Alture (MP Trade) le aziende iscritte a Confindustria Benevento, produttrici di vini di eccellenza conosciuti in tutto il mondo presenti al Vinitaly 2017.

La kermesse internazionale. “Il Vinitaly rappresenta da sempre una importante vetrina per le aziende produttrici di vino del territorio. Il Sannio esprime una radicata tradizione di uve e di vini di eccellenza apprezzati ed esportati in tutto il mondo – dichiara Filippo Liverini Presidente Confindustria Benevento. Siamo molto orgogliosi di questa tradizione e della qualità dei nostri prodotti ed in particolare di rappresentare, con Confindustria Benevento, quattro realtà di eccellenza quali Masseria Venditti, La Fortezza, Cantina del Taburno e Genti delle Alture (MP Trade). Con altrettanto orgoglio faccio menzione a due importanti riconoscimenti ricevuti per vini prodotti da aziende nostre iscritte. AlConfindustria Benevento, infatti, saranno esposti il primo miglior spumante metodo charmat “Oro del Marchese” premiato da Luca Maroni – annuario dei migliori vini italiani 2017. Si tratta di uno spumante di falanghina prodotto interamente dall’azienda “La Fortezza” e il Barbetta prodotto dall’Antica Masseria Venditti scelto per il Vinitaly Inatrnational Academy. Il Vinitaly International Academy è dedicato ai vini da vitigni autoctoni italiani rari prodotti dalle Donne del Vino. Solo 25 vini da vitigni autoctoni italiani rari ritenuti interessantissimi saranno presentati a questa importante esposizione ed il Barbetta Sannio Dop barbera è un vino prodotto dall’Antica Masseria Venditti con metodo biologico certificato. Queste realtà offrono al Sannio l’opportunità di essere apprezzato in tutto il mondo e legano sempre di più l’immagine del territorio a quella dei prodotti alimentari. Seguiremo con la nostra struttura da vicino le nostre imprese che hanno saputo cogliere questa opportunità e che ci rappresentano in giro per l’Italia e per il mondo”

Le cifre. Il Vinitaly, con 9.000 metri quadrati di esposizione coperti, accoglierà quest’anno 200 espositori provenienti da 15 Paesi. Le aziende, tra le più importanti nel settore di appartenenza, provengono, oltre che dall’Italia, da Stati Uniti, Francia, Austria, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Spagna, Ucraina, Cina, Irlanda, San Marino, Danimarca, Germania, Serbia e Svizzera. Obiettivo della loro partecipazione ad Enolitech è entrare in contatto con operatori di tutto il mondo: 38.000 nel 2016, dei quali il 21% esteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *