Primarie Pd Salerno, ecco come andranno: i sondaggi comune per comune

Le primarie del partito democratico si terranno nella giornata di domenica 30 aprile e sanciranno il nome del nuovo segretario nazionale del partito. La lista dei competitor è ridotta a 3 soli nomi: Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano. Su base nazionale e considerando anche il voto dei circoli di inizio aprile, l’ex premier non dovrebbe avere problemi a conquistare la vittoria. A Salerno, fortino da sempre di Vincenzo De Luca, si lavora in maniera estenuante affinchè il dato cittadino e quello provinciale siano di tutto rispetto. I bene informati raccontano come a via Manzo – sede della federazione provinciale del partito – i due obiettivi principali siano il superamento del dato di affluenza del 2013 (fermo a 41.600 votanti per la provincia e 4.130 per Salerno città) e la percentuale di consenso per Renzi (che allora si attestò al 70% su base provinciale), che oggi si vorrebbe portare almeno all’80%. Ovviamente la “macchina da guerra” del Pd locale, avendo il polso della situazione e conoscendo il dato del tesseramento e del sentiment delle singole comunità locali, ha provveduto ad incrociare questi elementi con i dati del 2013, suddivisi per comune. Più Mezzogiorno ha provato ad intercettare quelli che sono i desiderata dem in vista del 30 aprile. Ecco quind in anteprima come potrebbero andare le primarie.

Salerno città, fortino dal 90% per Renzi? Se saranno confermate le previsioni della vigilia, in città si dovrebbe registrare la percentuale più alta di consenso per l’ex premier. In questo caso, si punta a superare quota 5000 votanti. Obiettivo possibile ed anche superabile se solo il fronte dei consiglieri e degli assessori fedelissimi al governatore De Luca facessero davvero campagna elettorale. A quel punto, la soglia sarebbe raggiunta e superata abbondantemente. Ma questo scenario resta solo possibile, visti i malumori che serpeggiano nella coalizione che sostiene il sindaco Napoli.

In provincia c’è da superare il tetto delle 40000 schede votate. Complesso il lavoro di raccolta del consenso e di stimolo a recarsi alle urne sul territorio provinciale di Salerno. Complice anche il ponte del primo maggio, la federaione provinciale del Pd faticherà non poco a riempire le urne. Ecco di seguito quali sono attualmente le previsioni di affluenza per domenica 30 aprile (con la forbice classica tra il dato minimo previsto e quello massimo):

ACERNO 220/270
AGROPOLI 1400/1700
ALBANELLA 340/380
ALTAVILLA SILENTINA 420/460
AMALFI 300/340
ANGRI 950/1050
AQUARA 130/170
ASCEA 150/190
ATENA LUCANA 210/250
ATRANI 20/40
AULETTA 120/160
BARONISSI 380/430
BATTIPAGLIA 1150/1400
BELLIZZI 470/530
BRACIGLIANO 270/310
BUCCINO 150/200
BUONABITACOLO 70/110
CALVANICO 80/130
CAMEROTA 600/750
CAPACCIO 650/800
CASAL VELINO 240/290
CASELLE IN PITTARI 210/260
CASTELLABATE 280/340
CASTELNUOVO CIL. 110/160
CASTEL S. GIORGIO 500/580
CASTEL S. LORENZO 120/150
CASTIGLIONE 130/180
CAVA DE’ TIRRENI 1000/1200
CELLE 80/130
COLLIANO 250/320
CONTRONE 50/90
CONTURSI TERME 150/200
CORBARA 200/290
EBOLI 2500/2800
FELITTO 90/140
FISCIANO 1200/1350
FUTANI 50/90
GIFFONI S.C. 170/220
GIFFONI V.P. 1050/1250
GIOI 80/130
GIUNGANO 60/100
ISPANI 130/180
LAURINO 50/90
MAIORI 120/170
MERCATO S.S. 480/650
MINORI 450/600
MOIO 180/240
MONTECORICE 150/200
MONTECORVINO P. 150/190
MONTECORVINO R. 230/270
MONTESANO S.M. 80/120
NOCERA INFERIORE 800/1100
NOCERA SUPERIORE 600/750
NOVI VELIA 130/180
OLEVANO S.T. 80/120
OLIVETO CITRA 110/160
OMIGNANO 100/150
ORRIA 15/25
OTTATI 30/50
PADULA 180/230
PAGANI 600/800
PALOMONTE 60/80
PELLEZZANO 350/400
PERDIFUMO 120/150
PERITO 40/70
PERTOSA 40/70
PETINA 40/70
PIAGGINE 80/130
PISCIOTTA 120/180
POLLA 120/180
PONTECAGNANO 600/750
POSTIGLIONE 35/65
PRIGNANO CILENTO 80/120
RAVELLO 80/120
ROCCADASPIDE 350/500
ROCCAPIEMONTE 270/330
RUTINO 50/80
SACCO 60/100
SALENTO 30/70
SALVITELLE 30/70
SAN CIPRIANO PIC. 240/280
S. GIOVANNI A PIRO 80/120
S. MANGO PIEMONTE 80/120
S. MARZANO 180/240
S. MAURO CILENTO 80/120
S. MAURO LA BRUCA 80/120
S. PIETRO A.T. 80/130
SANTA MARINA 80/130
S.ANGELO A.F. 50/80
S. VALENTINO T. 480/600
SAPRI 300/400
SARNO 450/600
SASSANO 200/260
SCAFATI 800/900
SERRE 250/300
SESSA CILENTO 40/80
SIANO 300/400
SICIGNANO 80/120
STELLA CILENTO 25/60
STIO 35/70
TORCHIARA 120/170
TORRACA 80/120
TORRE ORSAIA 200/250
TORTORELLA 120/160
TRAMONTI 30/80
VALLE DELL’ANGELO 40/90
VALLO D.L. 500/650
VALVA 120/170
VIBONATI 120/170
VIETRI SUL MARE 300/400

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *