Cinesi e dipendenti delle miste salvano Renzi: in città l’ex premier incassa l’85%

Copione già scritto. Già letto, del resto. E così le primarie 2017 possono ritenersi già in archivio. Si sono appena chiuse le urne che a Salerno città già viene confermata la vittoria di Matteo Renzi e la sua percentuale. Le indiscrezioni arrivano direttamente da ambienti vicini al governatore De Luca, anche se restano molte perplessità sulla reale percentuale di affluenza registrata sia in città che nel resto della provincia.

A Salerno città l’85%, in provincia circa 10 punti in meno. L’effetto Salerno c’è stato, nonostante tutto. L’armata elettorale di cui l’ex premier ha potuto godere in Campania e soprattutto sul territorio salernitano è riuscita nell’impresa di conquistare il plebiscito tanto atteso, ma solo portando ai seggi centinaia di dipendenti delle miste ed un nutrito gruppo di cittadini extracomunitari, in particolare cinesi. E’ grazie a loro che in città è stato sfondato il muro delle 5000 presenze alle urne, superando di non molto il dato del 2013. I numeri ufficiali arriveranno entro un’ora ma la vittoria di Renzi – con tanto di percentuale – è già sulla bocca degli addetti ai lavori. Intorno all’85% per il rottamatore fiorentino, mentre Orlando e Emiliano si sono divisi il restate 15%.

I diversamente deluchiani hanno risposto picche. Non c’è stato nulla da fare. Le primarie 2017 consegneranno agli archivi politici l’ammutinamento di tanti esponenti deluchiani che hanno deciso di voltare le spalle all’invito di sostenere Matteo Renzi.

A breve aggiornamenti con ulteriori dettagli dalle singole sezioni.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *