Dehors, fumata nera: trattativa in corso per evitare il flop in consiglio

Passata la sbornia delle primarie e incassata la candidatura blindata per Piero De Luca alle prossime elezioni politiche, i deluchiani della maggioranza a Palazzo Guerra proseguono senza sosta il braccio di ferro con i “ribelli” contrari al nuovo regolamento comunale sui dehors, che dovrebbe essere portato in aula in occasione del prossimo consiglio comunale al fine di ricevere la ratifica finale dell’assemblea.

Salta il summit politico di venerdì, ancora lontani dall’accordo. La fibrillazione tutta interna alla coalizione che sostiene il sindaco Enzo Napoli è palese a tutti. Tanto che lo slittamento della prevista riunione mensile tra sindaco e consiglieri comunali (posticipata a giovedì 11) giunge proprio nel momento migliore. Una pausa di riflessione che potrebbe essere fondamentale per riuscire a trovare la quadra sullo spinoso argomento dei dehors, sul quale almeno 5 (se non addirittura 7) esponenti della maggioranza sono pronti a votare no. La trattativa in queste ore è nelle mani di Enzo Napoli, il quale proverà con tutto il suo garbo istituzionale a convincere i “ribelli” ed evitare così l’ennesimo strappo. Stavolta pubblico, in quanto i no in consiglio comunale – dunque pubblici – diventerebbero facilmente un caso politico ulteriore.

Caso gettoni, gli uffici pronti ad una revisione “riparatoria”. Non si è di certo placata nemmeno la polemica sulla determina taglia gettoni dello scorso mese di agosto. Il recente parere del Viminale – che ha di fatto imposto anche a sindaco e assessori di decurtarsi lo stipendio nella misura del 15%, come anticipato da Più Mezzogiorno – dovrà essere preso in considerazione in qualche modo da Palazzo Guerra. Ma il lavoro in questo caso risulta lungo e tortuoso, anche se il sindaco non dispera di riuscire a trovare un compromesso per evitare altri strascichi e malumori interni alla sua coalizione.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *