Migranti, l’annuncio di Graziano (Pd): “Renzi sarà a Castelvolturno”

Migranti in rivolta a Castelvolturno, in provincia di Caserta.

Matteo Renzi ha annunciato di voler visitare il comune di Castel Volturno, che non può essere lasciato solo nel fronteggiare la problematica della consistente presenza di immigrati sul territorio comunale: lo ha fatto contattando telefonicamente il primo cittadino Dimitri Russo e dopo aver fatto il punto della situazione con il ministro dell’Interno  Marco Minniti“. Lo ha annunciato sulla sua pagina Facebook, il presidente del Partito Democratico della Campania e consigliere regionale Stefano Graziano secondo il quale questa attenzione ai territori “è un segnale importante, mentre sul piano nazionale ci sono tanti temi aperti come Alitalia e la legge elettorale“.

Il segretario del Pd, Matteo Renzi.

Il segretario del Pd, Matteo Renzi.

La stagione che si è aperta subito dopo le primarie – aggiunge Graziano – deve vederci sempre piu’ impegnati per migliorare concretamente la qualita’ della vita dei cittadini. Il governo regionale sta gia’ facendo la sua parte per il recupero del litorale Domizio-flegreo, considerata un’area strategica per lo sviluppo della Campania. Il presidente De Luca – ricorda l’esponente del Pd – dopo aver riaperto i cantieri, ha recentemente annunciato che a primavera sara’ pronto un master plan per proseguire gli investimenti e giungere ad un radicale cambiamento della viabilita’ per sostenere l’economia del mare e della balneazione. In campagna elettorale si diceva che questa zona dovra’ diventare la Romagna del Sud, con la sinergia istituzionale e’ un obiettivo possibile“.

Mattia Carpinelli
Mattia Carpinelli
Nato a Salerno, giornalista pubblicista dal 2008, collabora - ed ha collaborato - con diverse testate locali (La Città di Salerno, Il Mattino-Salerno, Radio Alfa) occupandosi di cronaca, politica, ambiente, sanità, lavoro. Ascolta tanta musica che nessuno conosce e qualche volta riesce anche a finire dei libri comprati mesi prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *