Legittima difesa, per Luigi De Magistris “in alcuni casi è giusto usare le armi”

Luigi De Magistris

Luigi De Magistris

È un tema che deve essere trattato senza essere troppo condizionati dalle contingenze del momento perché è un tema molto delicato“. La pensa così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, sulla modifica di legge licenziata ieri dalla Camera dei deputati in materia di legittima difesa. Le sue parole sono arrivate a margine della cerimonia di scoprimento della targa a Enrico Forzati a piazzetta Santa Maria degli Angeli nel capoluogo campano.

Credo che la legittima difesa vada disciplinata bene perché ci sono casi in cui la persona che utilizza un’arma da fuoco deve essere adeguatamente tutelata quando è sottoposta a pressante e concreta minaccia” ha affermato il primo cittadino di Napoli. “Però – ha aggiunto – cerchiamo sempre di ricordare che compete allo Stato prevenire i reati e non possiamo affidare gesta eroiche di difesa del quieto vivere civile a ogni cittadino. Ogni caso va valutato concretamente e la cornice giuridica deve essere perfezionata. Ma attenzione – ha aggiunto – a come vengono raccontate queste vicende: non è uno stimolo ad armarsi ma a tutelare le vittime che certe volte si trovano in condizione di non riuscire a tutelare sé stesse e la propria famiglia senza l’utilizzo delle armi che in alcuni casi è giusto“.

Domani a Salerno per battezzare “Agorà DeMa” – Intanto domani pomeriggio il sindaco di Napoli sarà a Salerno dove terrà a battesimo l’«Agorà» del suo movimento in città, coordinato dal consigliere comunale Dante Santoro, che inaugurerà insieme a de Magistris la sede del movimento in via Diaz, 18. Il leader di DeMa poi sarà alla Sala Moka, in corso Vittorio Emanuele dove, alle 17.15, presenterà il suo libro “La città Ribelle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *