Caserta, la Regione stanzia i fondi per scongiurare la chiusura delle scuole

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca

La Regione Campania ha adottato nella giornata di ieri i provvedimenti d’urgenza, annunciati la settimana scorsa dal governatore Vincenzo De Luca, per impedire la chiusura degli istituti scolastici della provincia di Caserta. Chiusura annunciata –e per tre istituti attuata- nei giorni scorsi dal presidente dell’amministrazione provinciale Silvio Lavornia. All’origine della decisione lo stato di dissesto finanziario dell’ente che impedisce la realizzazione dei necessari interventi di manutenzione.

 Contributi straordinari – Per far fronte a questa situazione la Regione ha messo a punto un avviso pubblico per la richiesta, da parte degli istituti che rischiano la chiusura, di contributi straordinari da destinare agli interventi necessari all’ottenimento delle certificazioni di sicurezza previste dalla legge. Nella giornata di ieri l’avviso è stato pubblicato sul Burc della Regione Campania. Lo scorso sabato, in occasione dell’incontro con i dirigenti scolastici della provincia di Caserta, il governatore De Luca ha annunciato lo stanziamento da parte della Regione di un milione di euro da destinare a questa vera e propria emergenza. “Ci stiamo assumendo –ha detto De Luca in quella occasione- responsabilità che non sono nostre. Garantiremo la chiusura dell’anno scolastico di tanti istituti e avvieremo una task force dedicata sullo stato reale degli edifici scolastici. Se la Provincia  avrà un atteggiamento collaborativo bene, altrimenti ne chiederemo  il commissariamento”.

Gli interventi – I contributi straordinari, a valere sul fondo per il diritto allo studio, utilizzati per fronteggiare situazioni emergenziali laddove è concreto il rischio di interruzione dei servizi scolastici saranno destinati in primis agli istituti superiori di secondo grado ubicati nel territorio della provincia di Caserta, in ragione della situazione di dissesto finanziario dell’ente provinciale. I fondi, fino ad un massimo di 40mila euro per istituto, potranno essere utilizzati per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria urgenti per ripristino della funzionalità di locali scolastici inagibili, oppure per interventi finalizzati all’adeguamento degli impianti elettrici ed antincendio, per la messa in sicurezza e per l’ottenimento delle certificazioni di legge necessarie ai fini della continuazione dei servizi scolastici. “Ancora una volta –ha dichiarato l’assessore all’Istruzione Lucia Fortiniquesta amministrazione, con forte senso di responsabilità, si fa carico di altrui competenze. Ci è sembrato doveroso intervenire per evitare il rischio chiusura delle scuole della provincia di Caserta e garantire agli studenti e ai docenti la regolare conclusione dell’anno scolastico”.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *