Festa dei Musei: fine settimana tra eventi e aperture straordinarie

La Basilica di Paestum

Fine settimana ricco di appuntamenti in occasione della Festa dei Musei: un fitto calendario di aperture straordinarie ed eventi scandisce i giorni di sabato e domenica prossimi. Particolarmente suggestiva l’iniziativa organizzata sabato sera presso il Parco archeologico di Paestum in occasione della notte dei musei: all’interno del Tempio di Nettuno incontro dedicato a Gianbattista Piranesi ed al suo viaggio a Paestum. L’appuntamento che apre la seconda edizione degli “incontri nel tempio” vedrà il direttore Gabriel Zuchtriegel nell’inconsueta veste di pianista. “Sarà un’esperienza del terzo tipo, almeno per me –dice Zuchtriegel –.  Sono un archeologo da campo, quindi il mio è un doppio azzardo: mi addentro non solo nella storia dell’arte settecentesca, ma mi esibisco anche come pianista: non posso garantire niente, solo che sarà una serata speciale. Al di là del fascino dei suoi disegni, Gian Battista Piranesi rimane una figura enigmatica, piena di contraddizioni  da un lato è radicato nella cultura barocca, dall’altro anticipa il romanticismo”.  Oltre all’appuntamento dedicato a Piranesi apertura del museo fino alle 22,30. Nella giornata di domenica, invece, sarà possibile prendere parte all’escursione lungo il Sentiero degli Argonauti, alle visite di “Paestum per tutti”, ai laboratori didattici. Presso il museo archeologico di Paestum, inoltre, è possibile visitare la mostra Ritorno al Cilento,  esposizione che presenta ai visitatori opere provenienti  da istituzioni ecclesiastiche del Cilento e del Vallo di Diano.

Visita notturna sabato sera  anche all’acropoli di Velia: alle ore 21.00 in programma “…sulle tracce di Lenormant”, visita narrata sull’acropoli. Per chi visiterà il parco archeologico nel corso dell’apertura serale sarà a disposizione un servizio navetta per raggiungere l’acropoli con partenza dalla biglietteria dalle ore 20.00 e disponibile fino alle ore 21.30 (ultima partenza dall’acropoli ore 22.00).

A Salerno, invece, apertura straordinaria nella giornata di Sabato (e fino alle 21,30) per il complesso monumentale di San Pietro a Corte. In costiera amalfitana  sarà possibile visitare l’abbazia di Santa Maria de Olearia a Maiori  (sabato 15.30 – 18.30; domenica  10.00 – 13.00) e l’antiquarium e la villa romana di Minori (sabato 8.00 – 19,30; domenica 8.00 – 14,00).  A Nocera Superiore visite sabato e domenica al teatro ellenistico-romano con ingresso gartuito.  Da sabato e fino alla fine del mese visita gratuita al Museo Archeologico di Buccino per quanti prenderanno parte all’iniziativa “Dona un libro ed entri gratis al Museo!”, regalando un volume  al momento dell’ingresso.

Ad Avellino apertura straordinaria nella giornata di sabato (dalle 20 alle 23) per il Carcere Borbonico. Nella struttura è stata allestita la mostra Il mistero del giardino esposizione di materiali archeologici provenienti dalla domus dell’antica Abellinum, l’odierna Atripalda, negli spazi del laboratorio di restauro. Visite guidate a cura del personale della Soprintendenza.  Apertura serale sabato e visite guidate anche presso il Parco Archeologico Aeclanum di Mirabella Eclano, così come per il Parco Archeologico Abellinum di Atripalda.  Ad Avella, invece, dalle 19,30 alle 22,30 di sabato apertura straordinaria dell’area dei monumenti funebri. Visite guidate serali, dalle 20 alle 23 di sabato, anche presso l’Antiquarium di Ariano Irpino.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *