Mastella lancia “Noi Campani”. Liste alle amministrative di giugno

Clemente Mastella

Barra al centro e porte aperte ai “veterani” della politica contro populisti e rottamatori. Queste le linee d’azione annunciate da Clemente Mastella oggi pomeriggio a Napoli, dove presso l’Hotel Holiday Inn il primo cittadino di Benevento ha tenuto a battesimo la sua nuova creatura politica, il movimento “Noi Campani”. Una formazione a carattere regionale, che punta raccogliere sotto il proprio simbolo l’elettorato moderato. Con l’ambizione, come riconosce lo stesso Mastella, di diventare ago della bilancia in occasione delle prossime elezioni politiche. “Bisogna vedere –ha detto il leader di Ceppaloni nel corso della manifestazione partenopea- che legge elettorale ci sarà. Con il Mattarellum il nostro apporto diventa fondamentale”. In quota proporzionale, infatti, anche un paio di punti percentuali potrebbero fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta per centrodestra e centrosinistra.

Mani libere – Equidistante tanto da Renzi che da Berlusconi. Oltre che abissalmente lontano da Grillo. Così ha presentato “Noi Campani” –nato sulla scorta dell’esperienza del movimento “Noi Sanniti” costituito in occasione delle elezioni amministrative a Benevento- il suo fondatore Clemente Mastella. “Chiamerò a raccolta i veterani della politica –ha detto Mastella- che sono stati messi fuori con una forma di eutanasia particolare, la rottamazione. Bisogna tornare alla buona pratica della politica dell’ascolto, abbiamo i populismi di Berlusconi, di Grillo e di Renzi”. Quanto alla collocazione sulla scena politica, nessun dubbio: “Noi siamo legati a un’idea di centro, ma non del centro frammentato e atomizzato”. Già in occasione delle elezioni amministrative di giugno “Noi Campani” prenderà parte alla competizione elettorale: liste saranno in corsa a Pompei, Nocera Inferiore e Maddaloni, mentre nel Sannio correranno alcune liste civiche vicine alla neonata formazione politica.

Nessuna candidatura – Quanto al proprio futuro politico il fondatore di “Noi Campani” non ha alcun dubbio: “Non mi candiderò al Parlamento –ha sottolineato Clemente Mastella- perché resterò a fare il sindaco di Benevento”. E a chi gli ha contestato di dare corpo all’ennesima manovra trasformistica Mastella ha replicato senza esitazione alcuna: “Non mi sento un riciclato, la politica è movimento. E con questa iniziativa animiamo la scena politica”.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *