Elezioni il 24 settembre? De Luca prepara l’assalto con Campania Libera

Il governatore campano Vincenzo De Luca

Il governatore campano Vincenzo De Luca

Lo ha anticipato Silvio Berlusconi, intervenendo ad un incontro politico e lasciando tutti i presenti basiti. “Mi arriva una voce da Roma che dice: le elezioni ci saranno il 24 settembre. Personalmente ritengo che la legislatura dovrebbe finire nei suoi termini naturali ma potrebbe non essere così. La cosa importante è che si arrivi presto a una legge elettorale condivisa che garantisca la corrispondenza tra elettori e parlamentari. Per questo ho bocciato il Rosatellum perché contiene elementi di maggioritario che non danno giusta rappresentanza ai cittadini”. E con questo possibile orizzonte davanti, anche il governatore della Campania Vincenzo De Luca si è subito messo al lavoro. Visto che lui – De Luca – del Pd e di Matteo Renzi si fida molto poco.

Campania Libera, macchina da guerra con il proporzionale. Come uno stratega militare, l’ex sindaco di Salerno ha ben chiaro il suo personale piano di attacco e conquista di Montecitorio. Un piano che però esula nettamente da quello che farà il Partito Democratico di Renzi. Già perchè De Luca ha in mente di aprire un fronte in regione Campania, guidando il suo movimento politico “Campania Libera”, capace alle ultime regionali 2015 – quelle che hanno incoronato lo stesso De Luca governatore – di conquistare quasi il 5% dei voti (pari a 108mila preferenze), che sommati a quelli raccolti dal listino “De Luca Presidente” (un altro 5%), formano un tesoretto complessivo da 220mila preferenze. Insomma unendo le due liste e facendo affluire i consensi del listino sulle truppe di Campania Libera, De Luca “rischia” davvero di mettere in crisi il Pd su base regionale. In attesa che Matteo Renzi faccia chiarezza sia sull’imminente congresso regionale campano (dove De Luca ha lanciato la sua personale opa) che sulle candidature blindate che l’ex sindaco di Salerno ha chiesto per i suoi fedelissimi (il primogenito Piero in testa), De Luca ha già dato mandato al bureau organizzativo di Campania Libera di provvedere a tutto. Passando per le amministrative dell’11 giugno, dove il partito del governatore promette già una prova di forza.

 

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *