Nuove imprese sociali nei beni sottratti alla criminalità

Quasi sette milioni di euro -6,8 per la precisione- destinati a sostenere diciassette progetti nati intorno al recupero ed alla valorizzazione di beni sottratti alle organizzazioni criminali nelle regioni del Mezzogiorno. Questo, in estrema sintesi, l’esito della terza edizione del Bando Beni Confiscati, iniziativa diretta alle associazioni ed alle cooperative del terzo settore intenzionate ad avviare progetti di economia sociale tramite l’utilizzo di strutture e spazi sottratti alla criminalità organizzata. Grazie alle risorse rese disponibili dal bando, promosso dalla Fondazione Con il Sud in collaborazione con la Fondazione Vismara, in quattro regioni saranno avviati nuovi progetti di inclusione sociale e di sviluppo del territorio: in media ognuno dei diciassette progetti vincitori riceverà 400mila euro per l’avvio dell’attività. Disparati i campi d’azione delle imprese sociali vincitrici: si va dall’artigianato alla ristorazione, dall’agricoltura all’accoglienza. Dei diciassette progetti ben sei saranno realizzati in Campania (nelle province di Napoli, Caserta e Benevento), cinque in Sicilia (Palermo, Catania ed Enna), quattro in Calabria (Reggio Calabria e Crotone)e due in Puglia (Bari e Foggia).

Impresa sociale – Per Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione Con il Sud, a conferire maggiore interesse all’edizione di quest’anno del bando è la maggiore attenzione al profilo di impresa sociale utilizzata nell’individuare i vincitori. Una scelta nata dalla volontà dei promotori di massimizzare la ricaduta economica sul territorio dei progetti vincitori, un obiettivo raggiungibile solo grazie alla sostenibilità dei progetti stessi. Solo in questo modo le iniziative legate all’uso dei beni sottratti alla criminalità organizzata possono rappresentare una reale strada di crescita socio-economica per le regioni del Mezzogiorno.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *