Siccità, in Campania a rischio i raccolti di noci e nocciole

Alberi sradicati dal forte vento nei noccioleti campani

Le alte temperature di queste settimane e la perdurante siccità stanno mettendo a dura prova il comparto agricolo campano, danneggiando molte delle produzioni d’eccellenza della regione. Con preoccupanti effetti negativi per l’intera filiera agroalimentare campana. In particolare ad essere duramente colpite dalle sfavorevoli condizioni meteorologiche di questa primavera poco piovosa sono alcune tra le coltivazioni di maggior pregio della regione, tra queste quella di noci e nocciole. In quest’ultima settimana alla perdurante siccità si è aggiunto il forte vento che, denunciano i produttori, ha danneggiato noceti e noccioleti. Le stime più recenti lasciano intravedere una riduzione del raccolto di almeno il 30%. Un dato estremamente preoccupante, come sottolinea Alfonso Di Massa, coordinatore del settore agroalimentare dell’Alleanza delle Cooperative.  “Il repentino cambiamento climatico -dice Di Massa- ha compromesso il raccolto e vanificato mesi di lavoro. Riteniamo quindi urgente un intervento da parte della Regione Campania. I produttori non possono e non devono pagare per eventi atmosferici sempre più allarmanti per il futuro dell’agricoltura campana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *