Sviluppo locale per il Mezzogiorno, nasce il Centro Studi “Indelli”

La conferenza stampa di presentazione del Centro Studi Indelli

La conferenza stampa di presentazione del Centro Studi Indelli

Recuperare il patrimonio culturale e politico del meridionalismo del senatore Vincenzo Indelli e mutarlo in un laboratorio territoriale dove incubare idee e produrre modelli di sviluppo locale legati al concetto macroeconomico di area vasta. E’ questa la novità che si affaccia sullo scenario del Mezzogiorno d’Italia, grazie alla spinta di Enrico Indelli, figlio del senatore democristiano. Questa mattina, presso la sede dell’ordine dei medici della provincia di Salerno, lo stesso Indelli ha presieduto la conferenza stampa di presentazione del centro studi, che avrà il suo battesimo uffciale con il convegno, in programma giovedì 22 giugno (ore 16.30 – Grand Hotel Salerno), sul tema “Il Meridionalismo del senatore Indelli: modello di azione politica, democrazia e sviluppo”.

Enrico Indelli: “Area vasta, concetto fondamentale per il rilancio del territorio”. E’ facile intuire come il concetto di meridionalismo sia alla base dell’azione del presidente del centro studi “Vincenzo Indelli”, un meridionalismo inteso però come risorsa ancora inespressa e potenzialmente vincente rispetto al panorama di ampia depressione economica e politica in cui il Paese vive ormai da oltre un decennio. “Abbiamo recuperato il vasto archivio di mio padre – ha affermato Enrico Indelli – e grazie a questa ampia produzione di note e appunti su quella che era la sua attività di impegno politico quotidiana in giro per la provincia di Salerno, oggi siamo in grado di poter dare inizio al recupero ed alla valorizzazione storica e culturale di una fase politica che non esiste più, ma che tanto ha dato a questo territorio. Si tratta di un’eredità imponente che dobbiamo mettere a frutto per il bene della nostra terra. Ecco il perchè di un centro studi che avrà la mission di fotografare la provincia salernitana, mettendo a nudo quelle che sono le criticità e rilanciando possibili modelli di sviluppo su area vasta, l’unica ricetta possibile per condurre il Meridione verso il suo definitivo affrancamento dal gap infrastrutturale, storico ed economico, cui ancora oggi è legato”.

Un centro studi all’avanguardia. La struttura, intitolata alla memoria del politico salernitano, originario di Oliveto Citra, si avvrrà della collaborazione professionale del giornalista – e direttore del blog d’informazione economica Salernoeconomy.it – Ernesto Pappalardo. Il centro studi si propone di realizzare un ampio ed articolato programma di iniziative finalizzate non solo all’analisi dell’eredità del pensiero dell’illustre esponente politico salernitano, ma anche alla realizzazione di nuovi approfondimenti storici ed economici sulle dinamiche di sviluppo locale del comprensorio del Sele e dell’intera provincia di Salerno.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *