Campania, Verdi pronti ad impugnare la legge sull’abusivismo

Il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli

Il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli

Impugnare la legge regionale della Campania che ha, tra i suoi diversi effetti, quello di rendere di fatto più difficile la demolizione delle abitazioni abusive. Questa l’ipotesi cui stanno lavorando i Verdi, all’indomani della dura presa di posizione contro il provvedimento voluto dall’amministrazione De Luca ed approvato ad ampia maggioranza dal consiglio regionale. Ad annunciare la decisione si spostare la battaglia nelle aule di tribunale il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli ed responsabile territorio Sauro Turroni. “Al prossimo esecutivo nazionale –scrivono in una nota i due esponenti dei Verdi- proporremo di dare mandato ai nostri legali di impugnare gli atti conseguenti della legge blocca demolizioni approvata in Campania voluta fortemente dal presidente De Luca”.

Consiglieri nel mirino – La polemica sollevata dai Verdi sugli effetti che potrebbe avere la nuova legge regionale investe non solo l’amministrazione De Luca, ma anche il consiglio regionale. “Apprendiamo –dicono Bonelli e Turroni- che autorevoli esponenti del consiglio regionale campano rinnegano ciò che invece hanno approvato, ovvero la legge blocca demolizioni. Invitiamo a leggere il titolo e il testo dell’articolo 2 del DDL che parla di “Linee guida per le misure alternative alle demolizioni di immobili abusivi”, come affittare a canone sociale o addirittura rivendere a prezzi non onerosi. Ci meravigliamo di chi oggi, in veste di legislatore regionale, non è in grado di leggere le leggi o racconta alla pubblica opinione una cosa totalmente diversa da quanto scritto nella norma”. Drastica la valutazione dei Verdi sulla ricaduta della norma approvata nei giorni scorsi: “Il provvedimento di De Luca incentiverà nuovo abusivismo edilizio e i consiglieri regionali che hanno votato si sono resi responsabili di questo scempio. La devastazione di una parte del territorio campano è sotto gli occhi di tutti: danni ambientali, paesaggistici ed economici incalcolabili e irreversibili”.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *