Renzi prepara la lista di candidati per le politiche 2018: Piero De Luca c’è

Piero De Luca e il ministro Luca Lotti

La Toscana è da sempre patria di umoristi e attori comici, una vera e propria scuola del sorriso e del buon umore che ha regalato emozioni e film indimenticabili agli italiani. Con la stessa vena ironica delle più blasonate maschere del cinema tricolore, l’ex premier Matteo Renzi ha commentato le polemiche sui social rispetto alla nomina di Piero De Luca, primogenito del governatore della Regione Campania. “Poca roba – avrebbe commentato il rottamatore fiorentino con i suoi in un colloquio telefonico – sui nomi che ho già scelto non si discute affatto”.

A Borgo Pinti, quartier generale di Renzi, si lavora anche a ferragosto. Alla vigilia della classica scampagnata degli italiani fuori porta, il bureau renziano prosegue senza sosta nell’attività di preparazione in vista della prossima campagna elettorale, che potrebbe anche essere più vicina del previsto. Ma anche considerando la scadenza naturale del governo Gentiloni (febbraio 2018) i tempi sono ristretti e occorre individuare il ranking base su cui costruire la ragnatela delle candidature. In queste ore circola la voce che una prima bozza della lista dei cosiddetti “intoccabili” voluta da Matteo Renzi sarebbe già pronta ed avrebbe ricevuto anche l’imprimatur da parte di tutti i fedelissimi del segretario nazionale del partito democratico. Una lista che per quanto riguarda la Campania vedrebbe diversi volti nuovi tra cui Paolo Siani, fratello di Giancarlo Siani, il cronista del Mattino trucidato dalla camorra nel settembre 1985.

Piero De Luca c’è, alcuni big uscenti no. Almeno per il momento. Nella bozza di lista stilata dallo staff renziano, la notizia più pesante è proprio quella della presenza di Piero De Luca, figlio del governatore della Regione Campania tra i candidati blindati alla Camera dei Deputati. Dopo la nomina nella segreteria regionale del partito, per Piero arriva anche la prima conferma “ufficiosa” da Borgo Pinti, segnale evidente che in questa fase i rapporti politici tra Matteo Renzi e Vincenzo De Luca vivono una fase di relativa calma. Non figurano per il momento nella lista alcuni uscenti come Tino Iannuzzi, Sabrina Capozzolo e Angelica Saggese. Per quanto riguarda altri nomi che in questa fase figurano nella lista di Renzi, sembrerebbe ci sia anche quello di Andrea Prete, leader degli industriali salernitani e uomo macchina di Campania Libera.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *