Campania, nel piano ospedaliero regionale c’è il “nuovo” Ruggi

Il governatore campano Vincenzo De Luca

Sarà pubblicato entro il prossimo mese di aprile il bando destinato ad avviare l’iter per la realizzazione del nuovo ospedale di Salerno. Un’opera per cui la Regione Campania prevede un investimento di 400 milioni di euro, 327 milioni resi disponibili grazie al Patto per lo sviluppo e 75 milioni ex articolo 20. Ad annunciarlo il governatore campano Vincenzo De Luca in occasione di una conferenza stampa, tenutasi a Salerno, per illustrare gli interventi previsti dal piano ospedaliero regionale nel cui ambito sono previsti investimenti complessivi per 610 milioni di euro.

Nuova struttura – Centrale, nel quadro degli interventi da realizzare nel Salernitano, è la realizzazione del nuovo polo destinato ad ospitare il nosocomio del capoluogo campano: “Il Ruggi d’Aragona – ha detto De Luca – assieme all’ Ospedale del Mare e al Policlinico di Caserta, era previsto che dovesse essere uno dei tre principali della regione. Quando ci siamo insediati abbiamo scoperto che non c’era neanche un euro, dopo che per quindici anni ci hanno raccontato che avevano accantonato 200 milioni di euro”. Per ovviare a questo ritardo il governatore ha assicurato che entro la primavera partirà l’iter per la nascita della nuova struttura. Già individuata l’area che ospiterà il nuovo Ruggi: si tratta di un’area attigua a quella su cui attualmente sorge l’azienda ospedaliero-universitaria salernitana. “Sarà una struttura di architettura moderna – ha sottolineato De Luca- proseguendo nella scia delle opere già realizzate a Salerno”.

Più posti letto – Il governatore ha tenuto poi a sottolineare come il nuovo piano regionale abbia scongiurato la chiusura di diversi ospedali in provincia di Salerno. Salvi il pronto soccorso di Scafati, quelli di Castiglione di Ravello e di Agropoli. Sarà invece accorpato al polo ospedaliero della Piana del Sele l’ospedale di Roccadaspide. Per quanto riguarda invece l’ospedale Da Procida del capoluogo diventerà una importante unità spinale ed un polo pubblico della riabilitazione. De Luca, infine, ha annunciato che nei nosocomi dell’intera provincia ci sara’ con il nuovo piano un incremento di 250 posti letto.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *