Emergenza sicurezza a Salerno, il sindaco Napoli: “No alle ronde”

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli

Questa mattina a Palazzo di Città il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ha incontrato il vicario della Questura di Salerno, Pio Amoriello per discutere dei recenti furti che si stanno verificando da settimane nelle zone collinari della città. Secondo una nota stampa diffusa da Palazzo Guerra, all’incontro hanno partecipato anche il comandante della Polizia Municipale Elvira Cantarella, il segretario generale Ornella Menna, gli assessori Eva Avossa, Angelo Caramanno, Nino Savastano e il consigliere comunale Massimiliano Natella. Il vicario ha garantito un ulteriore dispiegamento di pattuglie (anche in borghese) e un controllo più capillare di tutte le zone di accesso alle aree interessate. Si lavorerà in sinergia con tutte le forze dell’ordine, a partire dalla Polizia Municipale. Il vicario ha assicurato un potenziamento dei suoi uomini con due pattuglie arrivate dal reparto Prevenzione Crimine di Cosenza. Nel corso della riunione si è affrontato anche il problema della microcriminalità nei quartieri di Monticelli e Fuorni. Anche lì è stato assicurato un maggior controllo per arginare fenomeni di spaccio, prostituzione e furti. Il sindaco ha avanzato l’ipotesi -sempre più concreta- di un potenziamento dei servizi di videosorveglianza che possano così scoraggiare i criminali ed eventualmente individuare i responsabili dei reati. Le telecamere verrebbero installate nei punti di accesso ai quartieri e principalmente nelle aree più critiche ed isolate.

Così il sindaco Napoli.Un grande contributo – spiega il sindaco Napoli – lo sta dando sicuramente la cittadinanza, ma si richiede alla stessa di affidarsi alle forze dell’ordine senza ricorrere ad azioni personali. Sono importanti e necessarie, invece, le denunce e le segnalazioni che possono aiutare a rintracciare i malviventi, cogliendoli anche in flagranza di reato“.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *