Ilva, sul ricorso di Regione e Comune di Taranto deciderà il Tar Lazio

La stabilimento Ilva di Taranto

Sarà il Tar del Lazio ad occuparsi dell’esame del ricorso presentato dalla Regione Puglia e dal Comune di Taranto contro il decreto dello scorso 29 settembre del Presidente del Consiglio dei ministri che modifica il piano ambientale dell’Ilva. Così hanno deciso i giudici amministrativi di Lecce, dichiaratisi incompetenti a decidere sul ricorso. Viene così accolta la tesi sostenuta dai legali dell’Ilva, della cordata acquirente Am Investco, dall’Avvocatura dello Stato e dalla Provincia di Taranto, difesa dall’avvocato Luigi Quinto, intervenuta ad opponendum a fianco del governo.

Il nuovo calendario di incontri al Mise – Novità anche sulla tempistica del confronto in atto tra Am Investco e organizzazioni sindacali, incentrati in particolare sul delicato tema degli esuberi di personale previsti dal nuovo piano industriale. L’incontro previsto per domani presso il ministero dello Sviluppo Economico è stato rinviato al prossimo 21 marzo, mentre è stata confermata la data del 29 per il secondo appuntamento in calendario questo mese. Al centro del confronto, come detto, il tema esuberi: il piano di Am Investco prevede il reimpiego di 10mila lavoratori su 14mila. I 4mila restanti rimarrebbero in carico all’amministrazione straordinaria per essere impiegati nelle attività di bonifica dell’Ilva, affidate ai commissari con i fondi dei Riva, oltre un miliardo di euro rientrato dall’estero grazie ad una transazione. Per i sindacati, invece, il riassorbimento dell’intera forza lavoro è una condizione pregiudiziale al raggiungimento di un’intesa con la nuova proprietà dell’Ilva. In particolare le organizzazioni sindacali chiedono il riassorbimento progressivo della manodopera al crescere degli investimenti e della produzione ed all’avanzare degli interventi ambientali.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *