Sma Campania, dopo l’inchiesta via all’unificazione con Campania Ambiente

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e il vicepresidente Fulvio Bonavitacola

Dopo essere finita nell’inchiesta della Procura di Napoli sulla gestione dei rifiuti, la società regionale Sma Campania è oggetto di un piano di riorganizzazione. Questa mattina a Palazzo Santa Lucia la riunione che ha dato avvio al processo destinato a portare alla fusione tra Sma Campania e Campania Ambiente, con l’obiettivo di dare vita ad un’unica società regionale attiva nel settore ambientale e nella gestione del ciclo delle acque. Con il governatore Vincenzo De Luca hanno preso parte alla riunione operativa anche il vicepresidente Fulvio Bonavitacola, l’assessore al Bilancio Lidia D’Alessio, l’amministratore unico di Sma Giuseppe Esposito, i dirigenti del settore Ambiente.

Obiettivo risanamento – Il processo di accorpamento delle due società ragionali mira, in primo luogo, sanare i conti di Sma e Campania Ambiente. Su tutto la necessità, poi, di tutelare i circa 1.500 dipendenti. “Siamo impegnati – ha dichiarato il governatore De Luca – a mettere ordine su una linea di rigore e di assoluta trasparenza in una situazione che e’ uno dei tanti disastri ereditati dalla Regione. L’obiettivo è innanzitutto la tutela del lavoro con piani aziendali seri e sostenibili affrontando e risolvendo il problema delle partite debitorie ereditate e approvando rapidamente i bilanci (non approvati dal 2013) anche con il trasferimento di immobili. Riorganizzazione, stabilità del lavoro, rigore assoluto e trasparenza assoluta: questa la linea di azione della Regione e delle società”. In attesa che il processo di fusione arrivi a compimento, si lavora con l’obiettivo di ampliare le commesse di Sma: si sta valutando la possibilità di attribuire anche la manutenzione del verde pubblico nelle strutture sanitarie dove non vi siano già contratti in essere.

Clemente Ultimo
Clemente Ultimo
Clemente Ultimo – vicedirettore Più Mezzogiorno – Giornalista professionista, classe ’76, si è occupato per diversi quotidiani (Corriere del Mezzogiorno ed Il Mattino tra gli altri) di politica, economia, sanità. Ha curato la comunicazione istituzionale per il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale di Salerno. Scrive articoli di geopolitica e politica internazionale per una rivista tematica online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *