Solo i resti salvano il seggio di De Luca jr: pronta la festa dei deluchiani?

Le ultimissime indiscrezioni provenienti sia dal Viminale che dal Nazareno – dove è prevista la direzione nazionale del partito democratico – confermano l’avvenuta Caporetto del Pd anche nel collegio plurinominale di Caserta, ma allo stesso tempo, sembra che grazie al meccanismo dei resti – come più volte sottolineato negli aggiornamenti pubblicati dal nostro quotidiano – Piero De Luca riesca per il rotto della cuffia a conquistare un seggio alla Camera dei Deputati. Ovviamente si tratta esclusivamente di una vittoria elettorale, ottenuta nonostante la doppia sconfitta politica personale e del partito. Dunque, nell’ambiente salernitano del Pd si è passati nelle ultime ore dal terrore all’euforia (probabilmente ingiustificata), tanto da iniziare l’organizzazione (almeno così trapela da Palazzo Guerra) di una vera e propria festa (presso un noto locale salernitano) per brindare assieme al papabile neoeletto. La festa dovrebbe tenersi giovedì in serata ed in queste ore è iniziato il passaparola tra i deluchiani, anche se non tutti pare siano stati invitati.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *