A Salerno un “palazzo innovazione” per il business 4.0

Appuntamento il prossimo Giovedì 12 aprile 2018 ore 17 per l’inaugurazione di Palazzo Innovazione nel suggestivo Complesso Monumentale di Santa Sofia, del X secolo, nel cuore storico di Salerno. Prende il via una nuova stagione per la città di Salerno connessa all’innovazione, tema particolarmente caro all’amministrazione comunale e portato avanti come volano di competitività a livello nazionale. Alessandra D’Amelia, coordinatrice e responsabile del Palazzo Innovazione, introdurrà gli ospiti per i saluti istituzionali del Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, del Presidente della Camera di Commercio, Andrea Prete e del Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti. Le conclusioni istituzionali saranno affidate al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Contribuiranno a fornire una visione di ampio respiro sul futuro dell’innovazione Nicola Mattina, Designer, Entrepreneur & Investor, Mirko Pallera, CEO Ninja Marketing & Ninja Academy e Roberto Ascione, CEO Healthware Group e founding partner del Palazzo.

Cosè il Palazzo Innovazione. Palazzo Innovazione è un nuovo modello di coworking e co-location dove l’innovazione genera connessione, valore e opportunità. Aperto ad aziende, startup, acceleratori e investitori, favorirà il networking e la promozione di nuove sinergie e opportunità di business.

Umberto Adinolfi
Umberto Adinolfi
Classe 1972, giornalista professionista. Redattore interno e collaboratore per diversi quotidiani a diffusione regionale e nazionale (Corriere del Mezzogiorno, NewPress), nonché per l’agenzia stampa Asca Campania, dal 2012 lavora come freelance per l’edizione salernitana del quotidiano “Il Mattino”, impegnato nella redazione Politica. Dal 2012 è direttore responsabile del periodico “Paperboy”, unica testata giornalistica in Italia interamente realizzata da praticanti giornalisti affetti da disabilità psichiche e motorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *